Skip to content

Alla Savino Del Bene gli applausi, a Bergamo i punti

Alla Savino Del Bene gli applausi, a Bergamo i punti

Quinta Giornata Master Group Serie A1

Foppapedretti Bergamo 3 – Savino Del Bene 1

 

Set 1: 23 – 25 in 29′

Set 2: 25 – 20 in 28′

Set 3: 30 – 28 in 33′

Set 4: 25 – 21 in 27′

 

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Loda 15, Paggi 3, Blagojevic 6, Merlo (L), Melandri 7, Radecka Sadurek 2, Plak 15, Mambelli 6, Sylla 19, Tasca. Non entrate Deesing. All. Lavarini. 
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Perinelli, Stufi 9, Garzaro 5, Lipicer Samec 12, Lussana (L), Astarita 1, Ruzzini (L), Muresan 10, Vanzurova 26, Menghi, Vincourova 4. Non entrate Scacchetti. All. Bellano. 
ARBITRI: Sessolo, Pozzato. 

 

Una squadra composta da giocatrici ma soprattutto da professioniste eccezionali non è bastata per fare punti a Bergamo. Inizio intenso tra la Foppapedretti e la Savino Del Bene. Primi punti di Garzaro e Muresan che rispondono al grande tifo del PalaNorda. Vanzurova porta avanti le fiorentine sul 6 a 4. Blagojevic con la battuta mette in grossa difficoltà le ragazze di Bellano che subiscono il contro-break immediato (9 a 6). Time-out chiesto dallo stesso Bellano che scuote la squadra che si riporta sotto nel punteggio e nel gioco. Padrone di casa più incisive e aggressive: 12 a 8 al time-out tecnico. Molto bene tra le padrone di casa Loda. Ancora dal centro, Garzaro tiene in vita le fiorentine. Fast di Stufi, la Savino rientra nel set e mette pressione alla “Foppa”. Radecka trova un angolo impossibile dove Ruzzini vola ma non può niente, poi è ancora Garzaro a non far scappare le padrone di casa con un bel muro. Finale di set giocato punto a punto, non adatto ai cardiopatici. Sul 22 a 22 sale il tifo del PalaNorda. Scandicci impressiona e spaventa per la sua grinta e intensità di gioco. Vanzurova: 23 a 22. Si trattiene il fiato. Al servizio per il set va Menghi, e la Savino Del Bene non sbaglia: palla messa a terra da capitan Samec Lipicer. Perfette. Grande Inizio di Scandicci con Muresan e Stufi: 0-5. Molto bene anche il nostro libero, Ruzzini, sia in difesa che in ricezione. La reazione di Bergamo è rabbiosa, in pochissimi minuti agguanta le fiorentine e le supera al time-out tecnico: 12 a 11. Radecka Sadurek trova le braccia più “pronte”. Ancora un momento difficile per la squadra ospite. Mille vite per una meravigliosa Savino Del Bene che si porta avanti 19 a 17. Il servizio di Radecka fa male: 20-19 Bergamo. Ma questa volta le bergamasche sono più lucide a mettere a terra le palle medicinali: 25 a 20. Savino Del Bene avanti anche nel quarto, Samec Lipicer: 6 a 4. Rispetto a Modena, pronta risposta di carattere: la squadra cresce partita dopo partita. Scambi giocati alla pari, si prevede un altro finale da brividi. Garzaro risponde a Loda: 15 a 15. Equilibrio assoluto. Muresan lo spezza con una palla sporca: 18 a 17. Vincourova smista bene, le fiorentine vogliono questo set. Tutto funziona alla perfezione, contrattacco compreso, 3 set-ball. Tutti “murati” da Bergamo. Come quello del 25 a 24 ancora per la Savino Del Bene. Scandicci non molla ma alla fine Bergamo conquista il punto del 30 a 28. Volley meraviglioso giocato da Scandicci, pallavolo fantastica ma occasione sprecata. Questo potrebbe essere il punto del k.o. Non per questa magnifica squadra ancora avanti nel punteggio e nel gioco: che carattere! Coach Bellano ha compiuto un mezzo miracolo a costruire questo gruppo in tre mesi. Sul 6 a 12 per la Savino Del Bene si capisce di essere davanti a una Squadra. La forza non è il singolo ma il gruppo, nessuno vuole uscire da Bergamo senza punti. Si trattiene il fiato. La Foppapedretti impatta sul 20 a 20 dopo essere stata sotto tutto il parziale. La Savino Del Bene subisce la rimonta e va al tappeto: 25 a 21. Tanti applausi, tanti elogi ma purtroppo nessun punto. Solo applausi, invece, per Vanzurova autrice di 27 punti: chapeau