Skip to content

Chiara Scacchetti un palleggio di semplicità

Chiara Scacchetti un palleggio di semplicità

Ecco come vive quotidianamente!

Chiara Scacchetti, non ha 20 anni, ed ha già esperienza in Serie A1 di volley. Professione: alzatrice. Caratteristiche: solare e sorridente ed è amatissima dai tifosi. E' stata chiamata alla Savino Del Bene per un ruolo importante: essere un'alternativa in regia nella squadra di Massimo Bellano.

Chiara come giudichi la tua esperienza alla Savino?

“La mia esperienza nella Savino Del Bene la considero un percorso positivo perché sto raggiungendo gli obiettivi prefissati di crescita tecnica e di esperienza. Allenarmi con giocatrici esperte mi ha aiutato molto anche nel gestire le situazioni di tensione della partita ogni volta che venivo chiamata in causa, quindi è stata un' esperienza che mi ha aiutato tanto, oltre che tecnicamente, anche mentalmente.”

Firenze?

“Qui a Firenze mi sono trovata molto bene perché è una città stupenda che non avevo mai avuto l'occasione di visitare e conoscere. Mi sento molto fortunata ad avere avuto questa possibilità”.

Entriamo più nella tua sfera privata: com'è organizzata la vita di Chiara?

“La mia vita quotidianamente è divisa tra palestra e casa, e nei momenti liberi come il giovedì mattina con il bel tempo vado in centro a Scandicci tra negozi o a Firenze e alcune sere come il mercoledì vado al cinema con le altre ragazze della squadra”.

I tuoi interessi?

“I miei interessi sono il cinema la musica e adoro gli animali! Uno dei miei cantanti preferiti è Vasco Rossi perché mia sorella mi ha sempre fatto ascoltare le sue canzoni, anche se alcune canzoni di Ligabue non mi dispiacciono!”

C'è una metà della mela con la quale dividi le tue passioni?

“Sì! Il mio ragazzo che si chiama Luca. L'ho conosciuto in vacanza ed è sempre presente quando possibile alle partite insieme alla mia famiglia e di questo sono molto contenta!”

Sei molto apprezzata dai tifosi: c'è un segreto?

“Non ho un segreto…. per essere così apprezzata dai tifosi penso che abbia influito la mia solarità e il mio essere semplice”.

Il tuo futuro?

“Il mio futuro spero che continui su un campo da pallavolo perché è il mio sogno da tanti anni: farò in modo che vada tutto per il meglio e vedremo cosa accadrà! Grazie mille un abbraccio a tutti!”

 

Palmares:

La palleggiatrice di Rubiera, ex Foppa, classe ’95, è una predestinata per la Serie A1.  Nel suo palmares puo’ vantare un argento e mvp come miglior palleggio Europeo Juniores 2011, mentre militava nell’Anderlini. Nella stessa estate partecipò al Mondiale pre-juniores. Da qui in poi la sua carriera si tinge di azzurro. Nel 2013, in Nazionale, da juniores “conquista” la medaglia di legno mentre milita nella Foppapedretti. Quest’anno si è allenata molto con la A1 ma per motivi di tesseramento non ha potuto calpestare il parquet della massima serie. A livello di club puo’ vantare uno scudetto Under 14 nell’Anderlini, due secondi posti in Under 16 e under 18 sempre con lo stesso club. A livello personale riconoscimenti come  miglior giocatrice in Under 14 d’Italia, miglior palleggio in Under 16 e Under 18. Chiara ha iniziato con la pallavolo in prima elementare nella Rubierese. In terza media spicca il volo con l’Anderlini.