Skip to content

GRANDE FESTA PER L’ACCORDO TRA LA SAVINO DEL BENE E IL VOLLEYRÒ

GRANDE FESTA PER L’ACCORDO TRA LA SAVINO DEL BENE E IL VOLLEYRÒ

Si è svolto a Scandicci uno spettacolare triangolare con le due squadre e il San Michele

SCANDICCI, 6 gennaio 2016 – Non poteva essere battezzato in maniera migliore l’accordo di collaborazione tra la Savino del Bene Volley e il Volleyrò Casal de’ Pazzi. Le ragazze del Volleyrò CDP, infatti, hanno vissuto una festa dell’Epifania davvero speciale. Una ricca selezione delle atlete dell’Under 16 e dell’Under 18 hanno partecipato a una entusiasmante manifestazione organizzata dalla Savino del Bene Volley per sancire in maniera ufficiale il progetto in comune che da qui in avanti coinvolgerà le due società sportive. Il numeroso pubblico presente, in un palazzetto dello sport di Scandicci gremito nonostante si celebrasse il giorno di festa, ha assistito a un triangolare molto interessante, a cui ha partecipato pure il San Michele Firenze, società che milita nel campionato di Serie B1. Le tre squadre hanno giocato l’intera manifestazione con una maglia celebrativa, che ha ricordato la figura di Andrea Scozzese con la scritta “Ciao Andrea” in evidenza sulla schiena delle ragazze. Nel prima sfida amichevole, giocata con la regola dei tre set obbligatori, il San Michele ha battuto per 2-1 (27-25, 18-25, 15-13) il Volleyrò CDP, che è sceso in campo con la sua Under 16 e la partecipazione straordinaria di qualche elemento dell’Under 18. Nella seconda amichevole giocata, la Savino Del Bene e il Volleyrò hanno mischiato le carte, formando due squadre miste in cui le ragazze dell’Under 18 del Volleyrò CDP hanno avuto l’onore di giocare nello stesso sestetto con le giocatrici della formazione di Serie A1. Una grande emozione per tutte le giovani pallavoliste romane che ricorderanno per sempre questa speciale festa della Befana.

Il direttore sportivo della Savino Del Bene Volley, Massimo Toccafondi, a fine giornata: “È stata una festa dello sport e così andava intesa: come una festa dove, per una volta, il fattore agonistico passasse in secondo piano. La giornata è servita a suggellare l'accordo tra Savino Del Bene Volley e Volleyrò, con la partecipazione della società del San Michele che a breve entrerà a far parte di questo accordo, che ci vede già legati alla società romana. Ringrazio personalmente i dirigenti delle due società che hanno permesso l'ottima riuscita della manifestazione. Siamo innanzitutto contenti per la buona pallavolo espressa e che il nostro pubblico ha potuto ammirare. Un ringraziamento particolare va al meraviglioso pubblico di Scandicci che ha risposto al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Abbiamo visto delle ottime atlete all'opera e il nostro obiettivo è portare queste ragazze a raggiungere categorie importanti in base alle loro qualità”.

Anche il direttore sportivo del Volleyrò CDP, Laura Bruschini, ha commentato in maniera molto positiva la riuscita dell’evento. “È stata una bellissima giornata di festa che ci ha davvero emozionato. Facciamo i complimenti a tutti i dirigenti della Savino Del Bene per la splendida organizzazione e per il successo della manifestazione. E poi ringraziamo in maniera particolare per il ricordo di Andrea sulle maglie delle ragazze in campo che ci ha toccato nel profondo. Siamo molto contenti, inoltre, di aver visto le nostre giocatrici all’altezza della situazione. Per noi è stato molto importante confrontarci con le atlete della Serie A1 e avere la conferma che le ragazze hanno i parametri fisici e tecnici per fare un percorso di alto livello. Siamo certi che questa collaborazione darà i suoi frutti per il bene di tutto il movimento pallavolistico nazionale. Aver visto in tv la nostra Anna Danesi e le altre giovani della Nazionale battere il Belgio è stata la prova che il nostro progetto sui giovani è quello giusto e ci dà nuovi stimoli per andare avanti. E poi che due realtà diverse, come in questo caso il Lazio e la Toscana, così come stiamo facendo con altre regioni d’Italia, lavorino di comune accordo per dare un futuro al movimento pallavolistico nazionale è sicuramente un segnale molto forte e conferma che senza quelle preclusioni mentali, che non vedono di buon occhio le collaborazioni tra regioni diverse, si può davvero lavorare in modo costruttivo per il futuro della pallavolo italiana”.