Skip to content

Il cuore della Savino s’infrange al quinto set

Il cuore della Savino s’infrange al quinto set

NORDMECCANICA PIACENZA – SAVINO DEL BENE VOLLEY SCANDICCI 3 – 2 (25-27; 25-18; 27-25; 18-25; 15-12)

 

Serie A1 Volley Femminile

2° Giornata Quarti di finale playoff scudetto

Nordmeccanica Piacenza: Sorokaite 23, Valeriano ne, Belien 15, Bauer 23, Leonardi (l), Marcon 8, Bianchini 1, Melandri, Poggi (l) ne, Petrucci, Pascucci, Meijeners 12, Taborelli 2, Ognjenovi4.

 

All.: Gaspari Ass.: Saja

 

Savino Del Bene: Arias ne, Stufi 8, Alberti 12, Loda 3, Fiorin 6, Pietersen 15, Merlo (l), Scacchetti, Giampietri ne, Nikolova 26, Ikic 9, Rondon 3.

All.: Chiappafreddo Ass.: Azzini

 

 

Arbitri: Lot – Zanussi

 

Spettatori: 1700

 

Set: 25-27, 25-18,27-25, 18-25, 15-12 .

 

Piacenza – Il sogno di chiudere in gara 2 della Savino Del Bene s’infrange al quinto set. Una battaglia sportiva persa solo per la maggior freddezza delle emiliane trascinata dal MVP Bauer.

Sarà necessaria gara 3 per conoscere la sfidante di Bergamo in semifinale.

Altro inizio equilibrato tra Nordmeccanica e Savino Del bene, Scandicci che trova il primo vantaggio (4 a 3) con un delizioso pallonetto di seconda linea di Loda. Capitan Stufi porta avanti 7 a 5 Scandicci con una fast di rara potenza. Gaspari chiama subito il time-out. Ognjenovichiama in causa Sorokaite che risponde presente, 9 – 7. Stufi stampa un attacco di seconda di Ognjenovic, 12 a 10 al time-out tecnico.

La posta in palio è altissima e gli errori si susseguano da una parte e dall’altra. Nikolova rimane lucida, grande attacco dalla seconda linea 15 a 13 per Scandicci. La pantera bulgara è l’autentica trascinatrice dell’incontro, altra parallela, 17 a 14.

Esplode l’urlo di Sara Alberti che mura Marcon per il 20 a 17. Stesso copione per il 21 a 17, la murata è Meijners. Entra Bianchini per una spenta Meijners. Sul 22 a 18 black-out Savino, Piacenza recupera quattro punti e si porta sul 22 a 22. Per la prima volta la Savino Del Bene ha subito la tensione si va ai vantaggi. Per tre volte la Savino del bene ha la palla per chiudere il parziale, ci pensa Ikic subentrata a Loda con una schiacciata nei tre metri a fissare il punteggio sul 27 a 25. Cambio perfetto di Mauro Chiappafreddo.

Inizio tutto nel muro di Bauer, le nostre bande vengono murate in maniera sistematica, 8 a 4 Piacenza. Chiappafreddo chiama time-out. Ancora in campo Ikic per Loda. Regaliamo punti, Piacenza ringrazia e si porta sul 12 a 6. Energia che le emiliane trasformano in punti con Bauer, 13 a7. Entrano Pietersen e Scacchetti per Rondon e Nikolova.

Marcon varia molto tra parallela e diagonale, la difesa della Savino non trova soluzioni, 17 a 11 Piacenza. Sul 17 a 12 si chiude il doppio cambio. Nikolova punge ancora, diagonale nei tre metri 18 a 14, Ikik attacca dalla seconda (18 a 15). l a Savino non si scrolla la paura, Piacenza si limita a sbagliare meno, 25 a 18.

Parte finalmente La Savino Del Bene con la giusta grinta nel terzo parziale, 4 a 2 grande parallela di Ikic. Di rabbia capitan stufi: 8 a 5!

La Savino Del Bene spreca il vantaggio sbagliando in tutti i fondamentali. Entra Pietersen per Fiorin, ma è Bauer a portare Piacenza avanti nel tie-break avanti 12 a 9. Pipe di Pietersen 15 a 15, Savino Del Bene con un colpo mancino di Nikolova che usa abilmente il muro. Ancora una grande pipe di Pietersen, 17 a 16 Savino. Sale lo spettacolo dell’incontro. L’olandese volante è la regina del finale di set insieme ad Alberti. Ma due invasioni non forzate delle fiorentine riportano in vantaggio Piacenza 23 a 22. Ikic annulla il set-point con un gran muro. Piertesen annulla in secondo con una bomba in diagonale. Ma Marcon con un mani-fuori fa esultare il Pala Banca: 27 a 25 per le emiliane.

Nel quarto set la Savino deve giocare il tutto per tutto! Le ragazze di coach Chiappafreddo si svegliano e grazie ai muri di Stufi e Alberticonducono per 7 a 1, contro una Piacenza che sembra non trovare le contromisure e Gaspari chiama il time out. Piacenza cerca la reazione, ma la Savino Del Bene sembra tornata sui livelli di due giorni fa e al time out tecnico conduce per 12 a 6 grazie all’ottimo mani fuori cercato da Nikolova. Sale in cattedra Nikolova che sembra, finalmente, aver scaldato il braccio e con due punti consecutivi trascina la Savino sul 14 a 7. Muro di Federica Stufi e le ragazze di coach Chiappafreddo volano sul 17 a 8: bentornata Savino. Muro di Judith Pietersen e il punteggio recita 20 a 10 per le beniamine di Scandicci. Coach gaspari cambia qualcosa per vedere di scuotere la sua squadra, con Taborelli in battuta Piacenza prova a rientrare in corsa: il suo ace vale il 13 a 21. Bauer per il 16 a 23, l’attacco di Nikolova esce fuori e la Savino torna a soffrire. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa la solita Pietersen che dalla seconda linea trova il 24 a 17, l’errore di Bianchini chiude i giochi del quarto set sul 25 a 18. Al tie break la Savino Del Bene Volley si giocherà la semifinale dei playoff.

Inizia il tie-break avanti Piacenza 2 a 0. Poi Merlo lascia scivolare una battuta che, purtroppo è in campo, 3 – 0 per le emiliane. Time-out Chiappafreddo. Primo tempo di Alberti 1-3. Judith Pietersen 6 a 5 nei tre metri. Leonardi vola su una diagonale di ikic, poi Marcon chiude 8 a 5. Bauer mura il recupero delle fiorentine, vince una battaglia sportiva Piacenza (15 a 12 chiude Meijeners) ma la guerra sportiva si decide domenica ore 17 e 30.

Ragazze continuiamo a sognare con voi, grazie di crederci fino in fondo.