Skip to content

Impresa Savino Del Bene: play off più vicini

Impresa Savino Del Bene: play off più vicini

Grande rimonta delle ragazze di Bellano che hanno la meglio di Modena al tie-break

DODICESIMA GIORNATA CAMPIONATO SERIE A1 FEMMINILE MASTERGROUP

SAVINO DEL BENE VOLLEY – LIU JO MODENA 3 – 2

 

Set: 22-25; 20-25; 25-23; 27-25; 15-11.

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Perinelli, Stufi 12, Garzaro 13, Samec Lipicer  15, Lussana,  Ruzzini (L), Muresan 17, Scacchetti ne, Vanzurova 22, Menghi , Vincourova 5.       All. Bellano  Ass. Azzini

 

LIU JO MODENA: Rousseaux 17, Kostic 2, Heyrman 9, Folie 1, Arcangeli (L), Petrachi (L), Muri ne, Piccinini 20, Fabris 24, Crisanti 1, Maruott, Rondon 2, Ikic.    All. Beltrami  Ass. Barbolini.

 

ARBITRI: Canessa Maurizio e Piluso Giuseppe.

NOTE – durata set: 31′, 35′, 30′, 36′

 

“L’obiettivo che ci siamo dati al termine del girone d’andata era tentare di accedere ai play-off e noi ci proverremo fino alla fine”. Queste sono le dichiarazioni di coach Bellano a fine gara, ma potrebbe essere il riassunto dell’intero incontro. La Savino Del Bene vince e convince al tie break. Modena è in lotta per lo scudetto, ma Scandicci non teme nessuno e non ha timori reverenziali nei confronti di nessuno. In un palazzetto tutto esaurito da giorni, va in scena l’anticipo di campionato tra Savino Del Bene e Liu Jo Modena. Inizio di set equilibrato, con la Savino Del Bene sostenuta ad ogni scambio dal pubblico di casa.  La Savino non sembra soffrire l’aggressività delle avversarie e procede punto a punto. Muri cerca il primo tempo, ma Stufi non si fa sorprendere e mura la schiacciata. Doppio muro di Stufi e la Savino prende il largo (6 a 4). Sugli scudi Stufi che con un’ottima diagonale trova il punto dell’8 a 5. Garzaro mura Folie (10 a 5) e Beltrami chiama il primo time out del match per coreggere. Ace di Vincourova, che sfrutta a suo favore la deviazione della rete, time out tecnico che arriva sul risultato di 12 a 7. Vincourova cerca il primo tempo di Garzaro sorprendendo la difesa di Modena (14 a 8). Sulle ali dell’entusiasmo Scandicci sta dominando il primo set dell’incontro con una prestazione che rasenta la perfezione, Piccinini e compagne non si aspettavano un avvio così infuocato. Vanzurova scarica tutta la sua forza sulla palla del 18 a 12 sulla quale Arcangeli non può nulla. Vincourova sorprende tutti: invece di alzare il pallone lo devia direttamente verso il parquet di Modena (20 a 14). Samec Lipicer viene murata da Folie e Modena cerca di ricucire il distacco (20 a 17). Altro errore in attacco e Modena è di nuovo in corsa per l primo set (20 a 19). Dopo l’avvio fulminante delle ragazze di coach Bellano, la Savino ha sofferto il rientro deciso di Modena, pesante il break di sei punti subito dalle ospiti. a interrompere il digiuno di punti ci pensa Daiana Muresan (21 a 20), ma la Liu Jo non si scompone e passa a condurre i giochi (21 a 23). Dubbia la decisione del giudice di gara nel momento più critico del set: il pallone di Samec Lipicer si infrange sul muro ed esce, ma per l’arbitro vede un tocco e il punto va a Modena (21 a 24). Il primo set si conclude sul risultato di 22 a 25, la Savino Del Bene dopo un avvio sorprendente è crollata ai colpi di Rousseaux e compagne.

Secondo set che inizia in salita per le fiorentine: la Liu Jo tenta subito di prendere il largo: Rondon firma il punto numero 6 per la squadra ospite (2 a 6). Ace di Rousseaux (3 a 9), la Savino Del Bene ha accusato il colpo del primo set perso di un soffio e adesso sembra mancare la concentrazione. Coach Bellano richiama tutte agli ordini e dopo il time out Stufi suona la carica con una bellissima fast. Il capitano Lipicer segue l’esempio della compagna e griffa il quinto punto per Scandicci (5 a 9). Bellissimo recupero di Garzaro sotto rete, Vincourova la cerca subito ed è Garzaro a concludere lo scambio (10 a 8). Ace di Vincourova e subito dopo punto di Samec Lipicer, la Savino riacciuffa il risultato : 10 a 10. Garzaro si oppone a muro in modo vincente a Folie e Scandicci torna a condurre (11 a 10). Da sottolineare il break delle padrone di casa di 6 punti con in battuta Vincourova. Modena si dimostra essere grande squadra proprio nei momenti di difficoltà e dopo aver subito il rientro di Scandicci torna in vantaggio (11 a 12) e conquista il time out tecnico. Dopo lo shock e l’instabilità iniziale, adesso il set procede punto a punto, le due squadre non hanno intenzione di concedere niente all’avversarie. Ace di Fabris, a cui risponde subito il colpo d’astuzia di Vincourova (16 a 17). Stufi in fast sfrutta le braccia di Piccinini a muro e griffa il punto numero 17 (17 a 18).  Show di Piccinini nel finale di set, sono suoi i punti decisivi che stanno chiudendo anche il secondo set a favore di Modena (18 a 21). Muro di Fabris su Vanzurova (19 a 23). Piccinini chiude il secondo set con un preciso lungo linea: 20 a 25. La Liu Jo Modena gioca a memoria e con ritmi elevati, ma la Savino recrimina, in questo caso, un approccio al set sottotono.

Terzo set che si apre con Rousseaux che con un diagonale potente rompe gli indugi, ma Vanzurova e Muresan le rispondono subito. Le ragazze di Scandicci devono dare l’anima in questo set se vogliono riaprire l’incontro. Modena non ci sta a perdere punti per strada, vista la sfida al vertice con Novara e cerca subito di prendere il largo con Rousseaux (3 a 5). Ace di Vanzurova che rimette il risultato in parità (5 a 5). La partita è combattuta, le due squadre procedono punto a punto, ma è la Savino Del Bene a condurre i giochi e con il pallonetto di Vanzurova va al time out tecnico sul 12 a 10. Stupenda fast di Stufi e la Savino Del Bene firma un break di tre punti con Muresan in battuta (13 a 10). Errore di Vanzurova e una Liu Jo mai doma torna in parità (13 a 13). Altro punto di Daiana Muresan per il 15 pari, la schiacciatrice di Scandicci è sicuramente la più in forma della Savino. Errore in battuta di Maruotti e il terzo set è ancora in perfetta parità (19 a 19). Muro di Samec Lipicer su una fast insidiosissima di Rondon (23 a 22). Sale in cattedra il capitano di Scandicci, ancora Lipicer a punto (24 a 23) ed è il primo set point per la Savino. Muro di Garzaro che regala il set a Scandicci, ma il merito è soprattutto di Federica Stufi che fa due recuperi spettacolari sulle schiacciate di Piccinini (25 a 23).

Si prolunga il match grazie alla reazione grintosa delle ragazze di Scandicci, e il primo scambio di terzo set è di alta pallavolo, alla fine a portarlo a casa è la Savino con la schiacciata di Vanzurova. Errore di Fabris in battuta (3 a 3). Stufi mura Rousseaux e Scandicci conduce per 5 a 3. Ace di Vanzurova e Scandicci prova la fuga aiutata da un Palazzetto che sembra crederci sempre più (6 a 3). Altra fast di Stufi, una delle migliori oggi (7 a 4). Muresan rompe il muro di Modena e griffa il 9 a 6. Muro di Garzaro in faccia a Rondon e il risultato dice Savino 10 Modena 7. Vanzurova firma il 12 a 9 e Modena al time out tecnico deve inseguire.  Errore di Ikic in battuta e la Savino conduce 15 a 11. Muresan con un pallonetto a scavalcare il muro sigla il 16 a 13. Errore in attacco per la Savino e Modena torna pericolosamente sotto (16 a 15), ma Garzaro a muro per due volte consecutive riporta la sua squadra a più tre (18 a 15). Ancora una volta Garzaro in primo tempo (19 a 16), la centrale di Scandicci sembra avere una marcia in più. La battuta forzata di Fabris è out e la Savino conduce per 21 a 18. Il capitano Samec Lipicer quando la palla è pesante come un macigno la scarica a terra con grande facilità (22 a 19). Muresan murata e il risultato ora è sul 23 a 22, Modena tenta il recupero disperato. Ancora una volta Lipicer di forza per il 24 a 23, set point Savino Del Bene. Primo set point annullato: 24 a 24 tra Savino  e Modena, ma Vanzurova riporta avanti la sua squadra (25 a 24). Crisanti sbaglia la battuta ed è ancora set point Savino, Vanzurova butta a terra la palla del 27 a 25, sarà il tie break a decidere l’incontro. Quarto set che ha visto una crescita fondamentale in ricezione per la Savino Del Bene, con una Ruzzini in gran spolvero.

Il quinto set si apre con il muro di Garzaro, Rondon cerca di imitarla sulla schiacciata di Vanzurova, ma la palla è out (2 a 0). Vanzurova con un pallonetto millimetrico firma il 4 a 2. Ancora una volta Vanzurova, è lei che in questo quinto set si sta caricando la squadra sulle spalle (6 a 3). Altro errore per Liu Jo Modena, che appare un po’ demoralizzata, e la Savino conduce 8 a 5 al cambio campo. Liu Jo non ci sta e con l’orgoglio prova il recupero con Rousseaux (9 a 8). Ace di Federica Stufi (12 a 8). Muro di Garzaro e Scandicci vola a più 5 (13 a 8). Primo tempo di Garzaro (14 a 10) e la Savino del Bene ha 4 match point: il primo viene annullato da Modena, ma Muresan non spreca altre occasioni e chiude l’incontro (15-11). Il messaggio mandato dalla Savino Del Bene è forte e chiaro: l’ottavo posto è l’obiettivo per fine stagione.

“Quando perdiamo è la squadra che perde, oggi abbiamo vinto, inutile dire chi è stata la migliore in campo, perchè oggi la migliore in campo è stata la Savino Del Bene” (coach Bellano a termine della gara).

 

Federica Stufi: “Finalmente questo gruppo sta crescendo. Se è impossibile lottare per i play off o addirittura per il campionato? Io scendo in campo per vincere, impossibile non è niente!”