Skip to content

La Savino batte le campionesse d’Italia a Conegliano

La Savino batte le campionesse d’Italia a Conegliano

Serie A1 2016/2017
Lega Volley Femminile
Campionato Italiano – Regular Season
1° Giornata

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 2-3 (25-20, 21-25, 25-18, 23-25, 13-15) 
 IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Ortolani 11, Bricio 4, Malinov, Tomsia 19, Cella 2, Folie 3, Skorupa 3, De Gennaro (L), Danesi 3, Costagrande 4, De Kruijf 7. Non entrate Fiori, Barazza. All. Mazzanti. 
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Moreno Pino, Zago 1, Havlickova 9, Ferreira Da Silva 20, Loda 8, Merlo (L), Giampietri, Scacchetti, Arrighetti 11, Meijners 21, Rondon 3. Non entrate Crisanti, Cruz. All. Chiappafreddo.

Arbitri: Zucca – Curto
Spettatori: 4400
Set: 25 – 20; 21 – 25; 25 – 18; 23 – 25, 13-15

DURATA PARTITA: 2 ore e 21 minuti

Conegliano – Il sipario si apre con Valentina Arrighetti, ex capitano dell’Imoco, che insieme al nuovo capitano delle pantere, Serena Ortolani, apre lo stendardo del titolo conquistato della passata stagione, quello di Campionesse d’Italia. Applauso di tutto il Palaverde e lacrime che solcano il viso delle protagoniste di questo trionfo compresa la nostra Lucia Crisanti. Chapeau pantere.
Si respira l’aria del big match, è palpabile l’emozione di atlete e pubblico.
Coach Chiappafreddo parte con Rondon in regia, opposta Havlickova, centrali Da Silva e Arrighetti, di banda Meijeners e Loda, nel ruolo di libero gioca Merlo.
Ortolani griffa l’inizio dell’incontro con tre punti consecutivi, subito dopo Tomsia chiude in diagonale una perfetta alzata di Skorupa. Coach Chiappafreddo chiama il time-out sul 5 a 0. Una fast di Da Silva sblocca la Savino Del Bene.
Scandicci che torna in scia con un’ace della stessa brasiliana: 7 a 5. Si gioca punto a punto. Dopo la tensione dei primi scambi le ragazze di Chiappafreddo riescono a imporre il proprio gioco e impattano 10 a 10. Inizio non adatto ai cardiopatici.
Contro break immediato di Conegliano di 5 punti. Musica dei “Goblin” che preannuncia il primo video check dell’incontro, la schiacciata di Havlickova non è toccata dal muro: 15 a 10. Il muro di Conegliano si erge al cielo e mura Meijeners, 17 a 11. Skorupa attacca 2 palloni di seconda, 19 a 13 e il cammino della Savino Del Bene si fa subito in salita.
La “Dea” Adenizia Da Silva decide di riaprire set e metta a terra il pallone del -3 (19 a 16). Breve apparizione di Malinov in regia che non incide, Skorupa riprende il suo posto. Il secondo video-check dà ragione ancora a Conegliano e non all’arbitro, 21 a 18 per l’Imoco. Un punto che sposta definitivamente l’equilibrio del set.
Doppio cambio Savino: Moreno Pino e Giampietri per Loda e Meijners. Dentro anche Scacchetti e Zago al posto di Rondon e Havlickova; ma la musica non cambia: Imoco 25 – Savino Del Bene 20. Straordinaria Da Silva col 100% in attacco ma non basta.
Grande avvio di secondo set della Savino Del Bene: diagonale di rara potenza di Flo, 8 a 7 Savino Del Bene.  Si accende anche il tulipano e la gara diventa ancora più equilibrata. Ancora Da Silva con un bel primo tempo, 13 a 12 per le ragazze di Chiappafreddo. Reazione da grande squadra di Scandicci che non molla.
Giampietri prende il posto di Loda nel giro dietro. La ligure dà sicurezza in difesa e ricezione e Scandicci vola. Havlickova schiaccia il 22 a 19, Mauro Chiappafreddo può urlare di gioia. Il set si chiude con una grande ace di Meijners e un grandissimo primo tempo di Da Silva chiamata in causa da Giulia Rondon. Ottima l’intesa tra le due campionesse. Intanto Da Silva non si muove dal 100% in attacco.
Terzo set con un altro black-out della Savino Del Bene, 4 a 0 e time-out di Chiappafreddo. Non riesce a rientrare nel set la squadra ospite, capitan Ortolani è un uragano che non è contenuto in difesa. In tutti i fondamentali manca precisione e l’Imoco scappa: 16 a 11. Rondon riaccende le speranze con un gran muro, loda mette a terra il 16 a 13. Mazzanti chiama time-out. Scacchetti e Zago al posto di Rondon e Havlickova.
Entra anche Giampietri nel giro dietro al posto di Loda. Questa volta il valzer di cambi non dà il risultato sperato, troppi gli errori gratuiti delle ragazze di Chiappafreddo. Passeggia sul velluto l’Imoco che chiude con un gran muro di Costagrande su Meijners. Basse le percentuali in contrattacco per le scandiccesi, ci vorrebbe una scintilla.
Scintilla che arriva con una fast e un’ace di Arrighetti, 2 a 1 Savino Del Bene. Folie sbaglia un pallonetto e Scandicci allunga sul 6 a 4. Scambio lunghissimo, Merlo vola ovunque e Arrighetti chiude una free-ball: 9 a 6 Savino Del Bene. Fast di Arrighetti 10 – 6. Pallonetto di Arrighetti 11 a 6. “Piske” show e la partita si riaccende. Crescono anche Loda e Havlickova ma grazie soprattutto a un buon turno di servizio di Bricio, l’Imoco si riporta sotto: 13 a 12. Primo tempo di Da Silva, 15 a 13. Flo e Tomsia bombardano, Scandicci si mantiene sul +2. E’ un set made in Valentina Arrighetti, gran muro, 19 a 16. Fast di Da Silva 21 a 17. Muro di Meijners 22 a 17. Comandiamo. Havlickova chiude il tentativo di recupero di Conegliano, il Martello di Thor griffa una bella diagonale 25 a 23.
Siamo al time-break, non poteva che finire così un match che definire avvincente sarebbe come denigrarlo. Ortolani suona la carica, diagonale lunga: 2 a 0. Meijeners risponde con una diagonale stretta 2 a 2. Muro della “Dea” 3 a 2. Ancora primo tempo di Da Silva, 4 a 2. Muro del tulipano Flo, 5 a 2. Tomsia trova la zona di conflitto tra Loda e Merlo, 6 a 4. Muro Loda 8 a 4, time-out Mazzanti. Entra Giampietri al posto di Meijners per un turno dietro. Conegliano non si arrende e torna sotto nel punteggio -1 (8-7). Rondon sceglie ancora una volta Meijeners dalla seconda linea, palla fuori, 9-9. Ace di una straordinaria Bricio che mira la zona coperta da Loda e Meijeners, 11-10 Conegliano. Fast di Arrighetti 12 a 12. Ortolani nei 3 metri 13 a 12. Adenizia firma il 14 a 13 con un muro dopo un errore al servizio delle pantere. Match-point Savino Del bene! Adenizia con un primo tempo griffa il 15 a 13!!!! Le pantere sono domate dalle leonesse della Savino Del Bene!!! Adenizia, la migliore in campo, firma la vittoria!!!
Patron Nocentini “Partita di carattere. Oggi abbiamo dimostrato di poter vincere le guerre sportive che ci aspettano. Adenizia? Oggi Semplicemente la migliore”.