Skip to content

La Savino Del Bene esce tra gli applausi, Conegliano con tre punti preziosissimi

La Savino Del Bene esce tra gli applausi, Conegliano con tre punti preziosissimi

Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1

9° Giornata d’andata

Savino Del Bene Volley: Carlini 1, Samadova ne, Bianchini 2, Da Silva 10, Di Iulio ne, Papa ne, Mancini ne, Haak 29, Arrighetti (k) 6, Merlo (l), Bosetti 12, Ferrara ne, De la Cruz 6.

All. Parisi Ass. Bendandi

Imoco Volley Conegliano: Bricio 19, Fiori ne, De Kruijf 12, Cella, Melandri 2, De Gennaro (l), Danesi 8, Papafotiou 1, Fabris 4, Wolosz (k) 1, Hill 21, Nicoletti 14.

All. Santarelli Ass. Simone

Set:  26 – 24, 22 – 25, 22 – 25, 23 – 25.

Spettatori: 1250

Arbitri: Saltalippi – Rolla

Scandicci – La Savino Del Bene meritava di più, esce tra gli applausi e con qualche rammarico per non aver strappato nemmeno un punto contro la prima in classifica. Sicuramente sono stati fatti tanti passi in avanti in tutti i fondamentali rispetto al match interno perso contro Novara.

Inizio consueto in P1 per coach Parisi che conferma al palleggio Carlini, opposta Haak, di banda De la Cruz e Bosetti, centrali Arrighetti e Da Silva con Merlo libero.

Risponde Conegliano con Wolosz in regia, opposta Nicoletti, di banda Hill e Bricio, al centro De Kruijf e Danesi e De Gennaro libero.

Primo set con l’Imoco che prova a scappare, Carlini si affida ad Haak e Da Silva per rimanere in scia delle venete.

Gioco veloce e spettacolare da parte di entrambe le squadre, Haak mette giù il suo sesto punto in parallela, 13 a 13. Time-out di Santarelli. Bricio spedisce fuori una diagonale, 14 a 13 e primo vantaggio Scandicci.

Hill è bravissima a giocare con le mani del muro, 19 a 17 Conegliano. Le ospiti non sbagliano nulla e sono bravissime nel muro-difesa. Spettacolare attacco di Bricio dalla seconda linea, 23 a 18. Quando tutto sembra finito (24 – 19 Conegliano), ecco  la reazione da grande squadra della Savino Del Bene che mette in campo cuore, grinta e tecnica.

Fantastica Isabelle Haak al servizio, battute vincenti e attacchi a ripetizioni della regina di Svezia: 24 a 24!

Bosetti in parallela e una super-Haak (11 punti) chiudono il set 26 – 24.

Grande avvio di Scandicci nel secondo parziale, ancora il servizio di Haak è letale: Scandicci scappa via 8 – 3. Le ospiti forzano soprattutto con Bricio e si riportano sotto (12 a 10), la Dea Adenizia Da Sila (ace) e una diagonale di Haak ristabiliscono il +5 (15 a 10). Valzer di cambi per l’Imoco. Scandicci diventa improvvisamente fallosa, Conegliano ringrazia e fa il break con Bricio al servizio: 21 a 19 per ospiti!

Finale di set con troppi problemi in ricezione per Scandicci, Bricio chiude 25 a 22.

Terzo parziale giocato punto a punto, l’Imoco ha il merito di essere più imprevedibile in attacco, Scandicci si affida ad Haak che sul finale di set inizia ad essere stanza, Conegliano vola ancora e chiude 25 a 22 ancora una volta con una Bricio e Hill.

Dentro Bianchini per De la Cruz nel quarto set. Sono Bosetti e Haak che cercano di creare il gap, 5 a 2. Ace di Arrighetti, 9 a 6. Ancora una volta è il servizio di Bricio a fare la differenza: break di quattro punti e ospiti che tornano a condurre 11 – 10. Adenizia Da Silva mura Hill, 12 – 12. Magia di Bosetti che con una piazzata trova il 14 a 12. Santarelli utilizza tutto il roster per non dare punti di riferimento alla Savino Del Bene. Ancora una volta ha ragione nei cambi e grazie anche a dei servizi sempre forzati si riporta avanti nel punteggio fino ad allungare 24 – 22. Haak annulla la prima palla set, ma Hill chiude 25 – 23. Tanti applausi alla Savino Del Bene che ha lottato punto a punto. Conegliano è stata semplicemente più brava a gestire i finali di set.

Bricio (Mvp): “ La Savino Del Bene è molto forte a muro e ha grandi individualità ma noi siamo state bravissime a tenere anche quando erano avanti nel punteggio. Stiamo crescendo e lo abbiamo dimostrato vincendo una partita difficile come quella di stasera. Complimenti alla mia squadra!”

Da Silva: “Hanno vinto una battaglia, non il campionato, quindi sono dispiaciuta ma ottimista per i progressi fatti. Ci sono squadre che vogliono solo una cosa: vincere. Conegliano è una di queste, ma noi desideriamo la stessa cosa. Il cammino che porta allo Scudetto è lungo, il nostro è un ottimo gruppo…”

Parisi: “Non abbiamo avuto costanza nella battuta, infatti quando l’abbiamo avuta, siamo andati in vantaggio. Il nostro attacco non è stato efficace come il loro, ed abbiamo avuto alcuni problemi. Infatti, quando il palleggiatore gioca troppe palle così, è difficile attaccare con efficacia”.