Skip to content

La Savino Del Bene sfiora l’impresa, i playoff ancora possibili

La Savino Del Bene sfiora l’impresa, i playoff ancora possibili

Montichiari vince e i playoff sono a quattro punti di distanza

DICIOTTESIMA GIORNATA CAMPIONATO SERIE A1 FEMMINILE MASTERGROUP

SAVINO DEL BENE VOLLEY – IGOR GORGONZOLA NOVARA

 

Set: 24-26; 25-21; 31-29; 14-25; 12-15.

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Perinelli, Stufi 8, Garzaro 2, Samec Lipicer 17, Usic 17, Lussana (L) ne,  Ruzzini (L), Muresan 7, Scacchetti, Vanzurova 22, Menghi 3, Vincourova 2.       

All. Bellano  Ass. Azzini

 

IGOR GORGONZOLA NOVARA:   Partenio 8, Klineman 6, Kim ne, Guiggi 17, Bonifacio ne, Chirichella 15, Sansonna (L), Alberti (L), Signorile 2, Hill 16, Barun 23, Zanette ne.                               

All. Pedullà   Ass. Adami

 

ARBITRI: Guarnieri Roberto e Oranelli Alessandro.

NOTE – durata set: 34', 28', 45', 30'

 

Impegno proibitivo per la Savino Del Bene Scandicci che accoglie tra le mura amiche la prima della classe. Avversarie come Kim e Hill non hanno bisogno di presentazioni, sono soprattutto loro le artefici delle 15 vittorie ottenute dalla Igor Gorgonzola Novara sulle 17 partite disputate nel campionato italiano. Oltre alle nominate quello che fa impressione è la solidità di tutto il roster. Una squadra che ha saputo solo vincere, rimanendo senza punti una sola volta. Se la Savino Del Bene vorrà coltivare il sogno play-off è costretta a non sbagliare nulla: alla ricerca della partita perfetta. Di fronte alla Savino le ragazze di Pedullà ex allenatore dell'euro parlamentare Bonafè nella Missoni Sport Sumirago Varese in serie D.

Partita che inizia con una fast bellissima di Federica Stufi, subito seguita da un primo tempo di Garzaro. Usic porta le fiorentine sul 3 a 1. Bellano inserisce nel sestetto Vanzurova, al posto di una Muresan al meglio. primi scambi punto a punto, equilibrio rotto da un'altra toscana, ma nelle fine di Novara, Martina Guiggi realizza la fast "perfetta". sul 9-5 Novara, Bellano chiama il primo time-out. Le piemontese sembrano non aver lacune e ancora dal centro con Chirichella costruiscono il punto del 12 a 8 al time-out tecnico.

Poi è Senna Usic a rosicchiare punti alla formazione di Padullà usando soprattutto le mani del muro. Benissimo Vanzurova e Samec Lipicer che riportano in parità le fiorentine: 13 a 13. Bella partita, fantastica Savino Del Bene. Una pipe spettacolare della Usic fa impazzire i Road Runners.

Novara è costretta a giocare più sporca per mettere giù palloni. Bellano usa il doppio campo Scacchetti-Muresan per Vincourova-Vanzurova. Ma ancora è nel finale di set che la Savino non trova il colpo giusto ai vantaggi per chiudere a proprio favore il parziale nonostante una grande Vanzurova tornata in campo per gli scambi finali:  vince la Igor Novara con il punteggio di 26-24 dopo una fast fuori di Stufi. Tanti applausi per Scandicci non bastano per togliere l'amore in bocca, un epilogo di set che sa di beffa.

Vincourova sigla il primo punto per Scandicci della seconda frazione di gioco, ma Novara conduce per 3 a 1. Senna Usic riporta la Savino in carreggiata con due punti consecutivi, Scandicci 4 Novara 4. Il set procede punto a punto, ma questa volta è la Savino a condurre i giochi, portandosi ogni volta in vantaggio (7 a 7). Break per la Savino Del Bene con Vanzurova in battuta, prima un ace e poi un errore per Novara e Scandicci conduce 10 a 7. Arriva il time out tecnico del secondo set ed è Scandicci a condurre i giochi (12 a 9), ottimo avvio delle ragazze di coach Bellano. Novara dimostra di essere la prima della classe e nonostante lo svantaggio torna a macinare gioco: break di tre punti per le ospiti con Chirichella in battuta (12 a 12). Murato l'attacco di Senna Usic e Novara torna in vantaggio (13 a 14), da sottolineare la prestazione di Guggi,  fondamentale per la squadra di coach Pedullà. Scandicci, però, oggi ha voglia di far punti e con grinta torna a condurre con uno stupendo lungo linea di Lipicer (15 a 14). Usic di forza buca il muro di Novara e conquista il punto numero 17 per Scandicci, Novara prova a spingere, ma Lipicer a muro blocca Guiggi e Scandicci vola sul 18 a 15. Stupendo muro a uno di Federica Stufi che si oppone alla schiacciata di Hill (19 a 15). Coach Bellano mescola le carte in gioco con un doppio cambio: entrano Muresan e Scacchetti per Vincourova e Vanzurova. Il cambio porta i suoi frutti: Scacchetti alza una palla stupenda per Muresan che ringrazia e schiaccia sul parquet di Novara (23 a 19). Ancora Muresan, questa volta a muro, e Scandicci va al set point sul 24 a 19. Novara non ci sta a perdere il set e annulla due set point, Bellano chiama il time out e Chirichella in battuta regala subito il punto a Scandicci: 25 a 21. Scandicci dimostra di poter giocare contro tutti!

Ancora una volta è Novara a partire col piede giusto: le ospiti conducono per 3 a 0, ma un'invenzione di Vanzurova e un ace di Stufi rimettono il risultato in bilico (2 a 3). Ancora una volta Vanzurova, al dodicesimo punto personale, e Scandicci non molla la presa (4 a 5). Sul quinto punto di Garzaro, Klineman si taglia il sopracciglio sinistro, nel tentativo di recuperare, urtando un cartellone pubblicitario, la numero 2 di Novara è costretta ad abbandonare il campo.  Barun crea il vuoto (5 a 8), Novara ha iniziato il terzo set con grinta e rabbia, ma Vanzurova non perde un colpo e con due punti consecutivi ristabilisce l'equilibrio: 8 a 7 per Novara. Infrazione di Hill e Scandicci agguanta il pareggio: 9 a 9. Sale in cattedra Senna Usic, prima con una schiacciata sul muro avversario e poi con un muro su Guiggi (11 a 10). Al time out tecnico è Scandicci avanti: 12 a 11 sull'ennesimo punto di Usic. Tina Samec Lipicer scaglia la palla sulle mani del muro ospite e griffa il 15 a 12 per la Savino Del Bene. Novara non molla e si riporta avanti (16 a 17), ma Vanzurova e Usic riportano Scandicci avanti: 19 a 17. Coach Bellano ha voglia di vincere e riprova la mossa che tanto ha fatto bene nel secondo set: fuori Vincourova e Vanzurova per Muresan e Scacchetti. La partita si infiamma: Stufi mura Guiggi e il punteggio recita 21 a 19. Novara non sente la pressione del tifo di casa e si riporta avanti con un break di 3 a 0 (21 a 22). Altro muro di Guiggi e Novara conduce 23 a 21. Bellano butta nella mischia Menghi che ripaga la fiducia subito con un punto (22 a 23). Errore in battuta di Barun e Scandicci annulla il primo set point (23 a 24). Ruzzini compie un miracolo in ricezione e il capitano Lipicer non sbaglia (24 a 24). Vincourova si affida ancora una volta a Tina Samec Lipicer e Scandicci compie il sorpasso (25 a 24). Lipicer si carica Scandicci sulle spalle e dopo il pareggio di Novara riporta avanti la Savino (26 a 25). Terzo set infinito, ma è Scandicci a portarsi sempre in vantaggio, Lipicer (28 a 27). Vanzurova per il 29 a 28, ma Barun riporta di nuovo tutto in parità. Pipe di una scatenata Tereza Vanzurova (30 a 29). Errore di Barun in attacco e Scandicci si impone 31 a 29. Che emozioni questa Savino Del Bene!

Come prevedibile, Novara nel quarto set con rabbia e determinazione cerca di prendere il largo, stupenda la pipe del 4 a 1, per le piemontesi, firmata Barun. La Savino Del Bene non riesce ad opporsi alle piemontesi e coach Bellano corre ai ripari chiamando un time out sul 3 a 8. Scandicci si riprende grazie ai colpi di Vanzurova e Stufi, bellissima la fast della seconda per il 7 a 10. Grande impatto sulla partita di Menghi, entrata a sostituire Garzaro, doppio muro per la numero 17 e successivo punto per l'11 a 13. Novara torna avanti prepotentemente, break di tre punti con Chirichella in battuta (17 a 13). La Savino sembra aver mollato in questo quarto set, ancora Chirichella in battuta sul 20 a 13 per Novara. E' di Daiana Muresan il punto che interrompe l'egemonia piemontese (14-22). Il quarto set si conclude sul 25 a 14, Scandicci dopo l'avvio in sordina ha tentato di recuperare il set, ma si è arresa e cercherà di vincere al tie break.

La Savino Del Bene torna in campo con tutt'altro spirito, ma il primo punto del tie break è per Novara: Barun mette fine ad uno scambio combattuto e interminabile.  Novara non ha intenzione di perdere altri punti per strada, ma Scandicci ci crede e con Lipicer firma il terzo punto (3 a 4). Ancora Stufi, muro a uno e Scandicci resta aggrappata al risultato (4 a 5). Fast di Menghi e Scandicci è sempre lì ad un punto di distacco (6 a 7). Recupero straordinario di Vincourova e Vanzurova trova il parquet piemontese (7 a 8). Errore in attacco di Novara e Scandicci raggiunge il pareggio 9 a 9. Ace di Vanzurova (11 a 11), sono 23 i punti per Tereza la migliore, quest'oggi, nelle fila di Scandicci. Chirichella chiude i giochi, il quinto set va a Novara per 15 a 12, onore alle ragazze della Savino Del Bene capaci di ottenere un punto contro Novara, adesso i playoff sono a quattro punti.