Skip to content

La Savino Del Bene splende d’argento a Riccione

La Savino Del Bene splende d’argento a Riccione

La Savino Del Bene splende d'argento a Riccione. Dopo aver conquistato il primo posto nel girone a punteggio pieno e vinto contro Pesaro in semifinale, la squadra di Sassi non ha concretizzato 4 match-point in finale arrendendosi a una tenace e forte Pomì Casalmaggiore.

La partita è stata una lunghissima battaglia sportiva che ha visto le due formazioni combattere punto a punto sino al tie-break per una durata di un’ora e dicionnove minuti di gioco.

Nel primo set la Savino Del Bene ha accumulato un piccolo vantaggio sulle avversarie, annullato poi dalle schiacciate di Stoyanova. Dopo il vantaggio della Pomì, le toscane hanno provato a giocarsi il set-point, ma le rosa sono rimaste a galla sino a quello che è stato il definitivo 18-16.

Anche nel parziale successivo si è innescata una lotta punto a punto, ma questa volta è stata la Pomì a tenere a bada le avversarie grazie alle idee in attacco di Zago e Stoyanova. La Savino Del Bene, dopo una grande reazione, è riuscita a portarsi sul 13 pari.

Da questo momento in poi si è giocato a oltranza: la Pomì è riuscita a rispondere colpo su colpo, annullando 4 match point, trascinando il set a suo favore sul 20-18.

Nel tie-break Scandicci ha conquistato il vantaggio a ridosso del cambio-campo, +2 su Casalmaggiore, ma le avversarie hanno ricucito con un’ottima Zago. A chiudere il match, però, è stata Percan con un muro su Cicolari.

Mvp: Stoyanova,

Pomì ha sfruttato al massimo le rotazioni, la Savino Del Bene è apparsa più appanata nei punti decisivi.

Sicuramente un lungo applauso lo meritano lo stesso le nostre stelle del sand: Carraro, Cicolari, Fiesoli, Merlo e Pascucci, come merita un plauso tutto lo staff tecnico.

Al terzo posto si è classificata Monza.

Le parole del ds Massimo Toccafondi: "Abbiamo fatto il possibile ma non è bastato, orgoglioso di questa squadra. Ci rifaremo"

Prossima appuntamento Cesenatico, dove si giocherà la Supercoppa.