Skip to content

La Savino Del Bene vince lo spareggio contro Busto e vola più in alto delle farfalle

La Savino Del Bene vince lo spareggio contro Busto e vola più in alto delle farfalle

Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1

11° Giornata d’andata

Unet E-Work Busto Arsizio: Spirito (l), Piani, Berti 12, Orro 5, Bartsch 14, Gennari 15, Diouf 25, Stufi (k) 9, Negretti, Chausheva, Badini, Dall’Igna, Wilhite 1.

All. Mencarelli Ass. Musso

Savino Del Bene Volley: Carlini 2, Samadova ne, Bianchini, Da Silva 12, Di Iulio, Merlo (l), Papa, Mancini ne, Haak 31, Arrighetti (k) 6, Bosetti 15, Ferrara, De la Cruz 15.

All. Parisi Ass. Bendandi

Arbitri: Tanasi – Frapicini

Set: 25 – 16, 14 – 25, 26 – 24, 24 – 26,  9 – 15

Spettatori: 2400

Busto Arsizio – La Savino Del Bene vola più in alto delle farfalle e vince una partita non adatta ai cardiopatici al tie-break. Le ragazze di Parisi sorpassano Busto Arsizio al giro di boa e sperano in un passo falso di Novara per chiudere al secondo posto. Un successo fatto di cuore, tecnica e spirito di squadra.

Le farfalle si schierano con Berti, Orro, Bartsch, Gennari, Diouf, Stufi e Spirito nel ruolo di libero risponde Haak, Da Silva, De la Cruz, Bosetti, Arrighetti, Carlini con Merlo libero.

Inizio col freno tirato della Savino Del Bene che fatica nel contrattacco, mentre Busto grazie anche a una Diouf in splendida forma trova facilmente il parquet: 6 – 1.

Coach Parisi, applauditissimo dal suo ex pubblico e premiato dalla Yamamay per gli anni trascorsi a Busto, chiama il time-out. Scandicci prova a rimanere in scia, ma la Savino Del Bene soffre anche il servizio delle farfalle. Parisi chiama dentro Papa per De la Cruz nel giro dietro.

Un bellissimo primo tempo della “Dea” , Da Silva, scuote la Savino Del Bene (17-13). Le farfalle continuano a non sbagliare nulla, il muro sporca quasi ogni palla, difesa e ricezioni da ++, distribuzione perfetta di Orro: 21- 14. Entra Di Iulio per Carlini in cabina di regia.

Il set scivola via: fast di Stufi, 25 a 16.

Nel secondo parziale sale il rendimento di Haak, 5 – 2 Scandicci.  Le fiorentine iniziano a sporcare più palloni  a muro, il gioco diventa più imprevedibile, la Savino torna in partita. Murone di Haak su Diouf, 11 a 6. Busto perde tutte le certezze iniziale, Scandicci gioca bene in tutti i fondamentali.

Con Adenizia Da Silva nessuna attaccante di Busto riesce a passare, Mencarelli chiama il time-out ma non cambia l’inerzia del set. Scandicci chiude 25 – 14.

Diouf non passa più, muro di capitan Arrighetti,6 – 2. Haak è precisa e perfetta in diagonale, 7 – 2. Busto non molla e rimane attaccato nel punteggio a Scandicci, entrambe le squadre giocano una bella pallavolo. Bartsch si scatena, attacco dalla seconda linea: 12 – 12.

Si procede punto a punto, Stufi sbaglia la fast: 23 a 22 Scandicci. Mencarelli chiama il time-out. Infrazione a rete di Diouf 24 – 22 Scandicci. Sprecate due palle-set per imprecisione è Parisi a chiamare il time-out.

Ancora uno sbaglio in attacco della Savino Del Bene regala il parziale a Busto. La Yamamay ringrazia e porta a casa il set, 26 a 24.

Nel quarto set sul 5  – 2 Busto, ancora dentro Di Iulio per Carlini, cambio che sarà decisivo: altra scelta indovinata di Parisi. In questo set Busto sembra essere padrona del match, Diouf torna a mettere palloni a terra, bella la sua diagonale: 14 – 10. La Savino Del Bene tira fuori il meglio di sé nel finale: cuore, grinta e determinazione. Non casca più una palla quando il match sembrava finito (24 – 21 Busto).

Annullate tre palle match con di Iulio al servizio, poi Haak, sempre lei la Regina di Svezia, sale in cielo e dopo due difese impossibili di Merlo e Di Iulio chiude il parziale 26 – 24.

Tie-break con Scandicci che scatta sul 8 -3, grande diagonale di De la Cruz. Scandicci smista benissimo il gioco, grande lavoro del muro, grande regia di Di Iulio, grande squadra. Partita chiusa da un errore di Orro: 15 – 9!!!!

Scandicci si aggiudica lo spareggio per il terzo posto. Un grande girone d’andata! #savinogogogo

Haak (Mvp): “Siamo state bravissime a non mollare, abbiamo avuto un grande spirito di squadra ed è stato quasi magico. Bella serata ma ora testa alla Coppa Italia, sia Pesaro che Modena sono due ottime squadre”.

Merlo: “Abbiamo avuto la reazione da squadra, non abbiamo mai mollato e nel momento più difficile non abbiamo fatto cascare nulla e abbiamo chiuso ogni punto. Sono emozionata, ma con la testa sono già ai quarti di Coppa Italia”.