Skip to content

La Savino vola, ma che paura!

La Savino vola, ma che paura!

Dodicesima giornata girone d'andata

Mastergroup Serie A1 Femminile

Savino Del Bene Volley – Obiettivo Risarcimento Vicenza 3 – 1 (25 – 15; 25 – 16; 16-25; 26-24)

 

Savino Del Bene Volley Scandicci: Stufi 13,Alberti ne, Loda 14, Lotti 4, Fiorin 1, Pietersen 18, Merlo (l), Toksoy 5, Scacchetti, Giampietri ne, Nikolova 17, Rondon 6.

All. Bellano

Ass. Azzini

Obiettivo Risarcimento Vicenza: Goliat 2, Kitipova 4, Cella 17, Drpa 16, Paternio 8,Busa 2, Pastorello ne, Wilson 6, Crisanti 8, Prandi, Bisconti (l) ne.

All. Rossetto

Ass. Cisotto

 

 

Arbitri: Luciani, Frappicini

Spettatori: 1000 circa

Set: 25-15; 25 – 16; 16 – 25; 26 – 24.

 

Scandicci – Perfette per due set, poi un cuore immenso hanno dato i tre punti alle fiorentine!

Inizio tutto di marca Savino Del Bene con tre ace di Loda e un primo tempo di Toksoy. Fiorentine scatenate che allungano 7 a 3. Merlo vola su ogni palla, Stufi è un muro invalicabile (11 – 3). Pallonetto di Rondon porta le due squadre al time-out tecnico sul 12 a 3. Pallavolo, intensa, ben giocata dalla Savino Del Bene. Due fast perfette di Stufi, 14 – 4. Le ragazze di Bellano sono bravissime nel muro-difesa ed efficaci come non mai nel contrattacco. Il miglior set giocato in questa stagione. 25 – 15 Savino Del Bene, chapeau a Enrica Merlo, atleta straordinaria

Secondo parziale che si apre con un attacco dalla seconda linea di Pietersen, l'olandese sempre più consapevole di poter recitare un ruolo da protagonista in questo campionato: impressionante la sua media in attacco (80% a fine primo set). Valzer di cambi per Rossetto ma la Savino Del bene è padrona del gioco e del set, 12 a 8 al time-out tecnico. Nikolova diagonale millimetrica 13-8. Pallonetto delizioso sempre di Nikolova dopo una difesa eccezionale di merlo: 18-10. Esce Rondon per Scacchetti e Nikolova per Fiorin. Pietersen chiude 25 – 16 con una pipe. Questa volta è Nikolova ad attaccare col 83%.

Terzo set con inizio alla camomilla per la Savino Del Bene, Vicenza ne approfitta e si porta sul 6 a 1. Esce Loda e entra Fiorin. Fiorin che dà subito una gran mano in difesa, ma le padrone di casa non hanno più la velocità di gioco dei primi scambi. Venete che crescono al muro e in difesa. Sul 17 a 11 per l'Obiettivo Risarcimento Vicenza rientra Loda per Fiorin. Bene Drpa a giocare con le mani del muro, 19-12. Lotti per Pietersen. Meritato il punto per Vicenza: 25 a 16. Sugli scudi la toscana Elisa Cella.

Incubo nel quarto set, nessuna attaccante riesce a passare, Vicenza prende in mano l'incontro e si porta 12 a 7. Bellano risponde mettendo Lotti per Pietersen. Muro in ritardo sugli attacchi di Cella. Rondon si trasforma in attaccante: 10-13. Muro di Lotti: 16 a 13. La stessa si ripete l'azione dopo. Fiorentine concentratissime, Rondon sembra avere la concentrazione giusta per riuscire a sbrogliare la matassa. Fast di Stufi, 23 a 21. Scandicci sul 24 a 21 non trova la giocatrice giusta per mettere la palla in terra e Vicenza annulla 3 palle-set. Poi rientra Pietersen che mette subito la palla a terra e subito dopo con un servizio mette in crisi la ricezione ospite con Rondon chiude con un bellissimo pallonetto. Olandese che chiude col il 58% in attacco. Palazzetto in delirio, ci giocheremo la Coppa Italia.

Partita vinta con cuore e orgoglio: grazie ragazze.