Skip to content

Luca Bucelli racconta la sua Under 14

Luca Bucelli racconta la sua Under 14

Siamo alla vigilia del 4° "Challenge Città di Torri"

Alla vigilia del 4° "Challenge Città di Torri", torneo di rilevanza nazionale, abbiamo intervistato Luca Bucelli coach della nostra Under 14.

Come stanno andando le nostre ragazze in questo seconda parte dell'anno!? 

La seconda parte è iniziata nel migliore dei modi, la squadra ha vinto il suo primo Trofeo U.13, classificandosi al primo posto ad un torneo a carattere regionale nel mese di Gennaio, ribadendo la buona struttura del gruppo. 

Gennaio come avviene di solito è un po' lo spartiacque dell'intera stagione, in questo periodo si mette mano alle fasi successive di crescita e  si corregge se necessario il timing di lavoro per le singole atlete in correlazione ai dati che di volta in volta si determinano dalle prestazioni e dalla tenuta atletica. In tutto questo dobbiamo sempre tenere presente il diverso approccio delle singole che in gran parte è dovuto alla differenza che c'è tra chi ha già qualche anno di pratica del volley e chi invece ha iniziato da pochissimo. “il nostro anno zero” come già citato altre volte. 

Ovvio quindi che il divario non si colma in 5 mesi e per questo occorre molto più tempo con la stessa dedizione e pazienza. In questa seconda parte, partecipiamo al campionato provinciale coppa Firenze Prato u.14 (come da programma deciso ad inizio stagione) dal quale ci aspettiamo ulteriori spazi di crescita oltre che di squadra anche singolarmente. A breve parteciperemo al Torneo nazionale U.14 a Torri Vicenza, un vero e proprio palcoscenico di grande volley giovanile. Andiamo consapevoli delle difficoltà che potremo incontrare, proveremo a fare la nostra parte, ma il tutto al fine di fare esperienza e maturare sempre più verso nuovi obiettivi.  

Ci puoi raccontare i momenti si e momenti "no" di questa avventura

Per adesso l'asticella è sul segno + anche se ci sono stati (e ci saranno è normale) passaggi critici dovuti come dicevo prima all'approccio con i nuovi sistemi di gioco, questo ha generato anche alcune prestazioni non proprio esaltanti, ma anche queste fanno parte dello sviluppo. 

Cosa ti auguri per questo finale di stagione?

Per quanto riguarda il campionato in corso, direi che puntiamo ad entrare come è successo (inaspettatamente) nel Provinciale (quarti di finale) nelle fasi finali e sarebbe ancora un altro buon risultato, con l'idea di preparare al meglio la stagione successiva, che resterebbe il vero obiettivo, cioè disegnare un gruppo coeso e di buon livello con basi adeguate. 

Quali sono rapporti delle ragazze con le campionesse di Serie A1:?

Come dicevo, in questo periodo siamo riusciti a dare un'ulteriore sviluppo al sistema di gioco che assomiglia sempre più a quello delle grandi!!! 

Proprio con loro il rapporto è ottimo, quando possono avere qualche momento libero ci vengono a trovare  ai nostri allenamenti e partecipando attivamente e dando consigli alle nostre piccole. Mentre le giovani difficilmente si perdono un incontro in casa della prima squadra, qualcuna le ha seguite anche in trasferta!!!! 

Quali sono i traguardi futuri?

Obiettivi futuri sono quegli prossimi che ho già descritto ampiamente, mentre quegli futuri a più ampio respiro, sono quegli che ci siamo dati al momento della costruzione del gruppo. 

Operare con un percorso di 2 anni, affrontare da subito una pallavolo importante lavorando omettendo il più possibile di guardare le classifiche, per proseguire in maniera costante e costruttiva su modelli tecnici di base proiettati di volta in volta e con i  giusti tempi e metodi cercando di arrivare il più possibile ai nostri modelli stabiliti. In questi progetti è fondamentale la continuità e lo spirito giusto di partecipazione.

 

Questi sono gli ingredienti essenziali da tenere sempre presente!