Skip to content

Novara è troppo forte per la Savino Del Bene

Novara è troppo forte per la Savino Del Bene

Le ragazze di Bellano in partita solo nel terzo set

SETTIMA GIORNATA CAMPIONATO SERIE A1 FEMMINILE MASTERGROUP
IGOR GORGONZOLA NOVARA – SAVINO DEL BENE VOLLEY

Set: 25-15; 25-18; 25-18.

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Perinelli 3, Stufi 4, Garzaro 5, Samec Lipicer 6, Lussana (L), Astarita 1, Ruzzini (L), Muresan 8, Scacchetti ne, Vanzurova 4, Menghi ne , Vincourova 1. All. Bellano Ass. Azzin

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Partenio ne, Klineman 14, Kim ne, Guiggi ne, Bonifacio 6, Chirichella 4, Sansonna (L), Alberti (L), Signorile 1, Hill 14, Barun 14, Zanette 1. All. Pedullà Ass. Adami

ARBITRI: Simbari Armando e Pristerà Rachela.

DURATA SET: 22’, 22’, 26′

Neanche il tempo di riprendersi dalla sbornia post vittoria al tie break contro Conegliano, che la Savino Del Bene approda al Pala Terdoppio di Novara. Le ragazze di coach Bellano affrontano, lontano dalle mura amiche, le prime della classe, capaci di vincere sei partite su sei. Le piemontesi hanno perso per strada solo un punto dall’inizio del campionato e questo evidenzia la supremazia di gioco della squadra di Pedullà. Tornare a casa con qualche punto, sembra essere un’impresa davvero proibitiva, ma questa è una costante affascinante del campionato italiano e le fiorentine finora hanno dimostrato di poter affrontare a viso aperto qualsiasi avversario. Tereza Vanzurova, ex di turno, potrebbe avere un gusto tutto particolare nel fare lo “sgambetto” alle sue vecchie compagne di squadra.
L’avvio è da brividi: la Savino Del Bene gioca punto a punto contro le prime in classifica senza nessun timore. Klineman fa male, anche se Ruzzini difende bene, Vincourova distribuisce più il gioco e al time out tecnico(12 a 10 per Novara), la Savino Del Bene sembra essere pienamente in partita. Purtroppo nella fase centrale del set le ragazze di Scandicci faticano e le piemontesi cercano di allungare. Stufi con una splendida fast griffa il punto numero 11 per la Savino Del Bene, che sembra poter dare inizio alla rimonta (14-11). Il servizio insidioso di Chirichella mette in apprensione la ricezione della Savino e Novara prende il volo. La solita Klineman trova punti preziosi, variando i colpi, Bellano cerca il modo di arginare la numero 2 piemontese, ma quando entra nel match Barun tutto si diventa tremendamente difficile per le fiorentine. La Savino Del Bene si lascia andare, molla mentalmente ed il parziale finale è pesante: 25 a 15.
Secondo set che si apre con una grande diagonale di Hill. Novara sembra l’unica squadra che riesce a non far giocare le fiorentine. La Savino Del Bene non riesce a contrastare le avversarie in modo efficace a muro, ma a farci restare aggrappati al set è Muresan e finalmente arriva anche il muro di Vanzurova per il 6 a 6. Primo vantaggio di Scandicci (7 a 8) con Federica Stufi che con una splendida fast trova il parquet piemontese. Novara reagisce, con la solita Hill, che riporta avanti la sua squadra, i 193 cm della statunitense si fanno sentire. Stesso copione del primo set: nuovo break decisivo a metà frazione di gioco e ancora una volta decisivo. Bellano corre ai ripari e chiama il time out, ma non sortisce alcun effetto, la Klineman trasforma ogni pallone in punto (17 a 10). Finale di set dove sale sugli scudi anche Bonifacio. Novara è impressionante e fa vedere di meritare il primato in classifica: la miglior squadra incontrata in questa prima parte di stagione dalla Savino Del Bene. Il set scorre via e termina 25 a 18.
Terzo parziale che si apre nel segno di Garzaro con un bel muro e un bellissimo attacco di Perinelli. Capitan samec Lipicer griffa il 6 a 3 per la Savino Del Bene. Finalmente si vede la Savino che aveva incantato contro Conegliano: è l’inizio di una bellissima partita. Si alza anche un muro centrale Garzaro-Stufi. La Savino Del Bene c’è. Muresan sfrutta il tocco del muro per portare la sua squadra in vantaggio 12 a 7. Hill e Buran cercano di riagganciare le ospiti, impatto che arriva sul 18 a 18. Il fuoco che aveva acceso la Savino Del Bene nella prima parte sembra spegnersi sotto gli attacchi dei martelli di Novara. A niente servono i cambi di Bellano, ha vinto la squadra più forte: Novara. Chapeau alle piemontesi, la Savino Del Bene deve girare capitolo: domenica a Scandicci arriva Montichiari. Una partita che guardando alla classifica è importantissima. Dopo aver fatto innamorare di voi il pubblico dell’hinterland fiorentino, è il momento di spiccare il volo.