Skip to content

Novara vince a Scandicci 3 a 0

Novara vince a Scandicci 3 a 0

Settima giornata Samsung Galaxy Volley Cup

Campionato Femminile di Volley Serie A1

Savino Del Bene Volley – Igor Gorgonzola Novara

Savino Del Bene Volley: Carlini 1, Samadova ne, Bianchini 1, Da Silva 7, Di Iulio, Merlo (l), Papa, Mancini, Haak 27, Arrighetti (k) 3, Bosetti 5, Ferrara ne, De La Cruz 6.

All. Parisi Ass. Bendandi

Igor Gorgonzola Novara: Vasilantonaki  ne, Camera ne, Plak 14, Gibbemeyer 7, Enright 3, Skorupa, Bonifacio 3, Chirichella, Sansonna (l), Piccinini (k) 11, Populini ne, Zannoni, Egonu 20.

All. Barbolini Ass. Baraldi

Arbitri: Florian – Gnani

Spettatori: 1230 circa

Set: 18 – 25, 25 – 27, 21 – 25

Scandicci – La Savino Del Bene  si deve arrendere in tre set a una grandissima Novara. Le piemontesi hanno quasi sempre comandato il gioco; la Savino Del Bene ha avuto la grande occasione di vincere il secondo set avendo condotto anche di 8 punti (17 – 9), occasione non sfruttata per la bellissima reazione delle Campionesse d’Italia e per qualche errore di troppo. E’ la prima sconfitta dopo sei vittorie consecutive, un percorso di crescita quasi normale per questo giovane gruppo.

Inizio ­molto buono di Novara che trova molte alternative in attacco, Scandicci si affida molto ad Haak che alterna colpi imprendibili a qualche errore. Igor che si porta meritamente sul 12 a 8. Spinte da un tifo incessante, le ragazze di Parisi riescono a sistemare difesa e ricezione, in attacco si scalda la regina di Svezia, Isabelle Haak, che variando i colpi riduce lo svantaggio (13 – 15).

Il break, per le piemontese, arriva dal servizio di Egonu (20 – 14). Parisi effettua il doppio cambio fuori Carlini-Haak, dentro Di Iulio e Bianchini in posto 2. Plak fa male nei tre metri: 24 a 16. Si chiude il set con un’infrazione a rete della Savino Del Bene.

Scandicci ha sbagliato molto, Novara nulla. In attacco Haak 8 punti, 2 De La Cruz  e Da Silva, 1 punto Bianchini. Igor perfetta nel muro-difesa e molto efficacie nel servizio, in attacco percentuali alte e ottima distribuzione della palla.

Seconda frazione ancora con Haak sugli scudi: gran diagonale 4 a 3. Carlini si affida ancora alla svedese: 6 a 3. Barbolini chiama il time-out. Haak colpisce l’incrocio delle linee in parallela, 8 a 4. Haak incrocia una palla sporca, 9 a 5.

Merlo vola in difesa su una diagonale di Egonu: esplode Scandicci. Monster Block della “Dea” Adenizia Da Silva su Plak: 13 a 7!

Ancora Adenizia Da Silva che si ripete su Chirichella, 14 a 7. Ancora un muro fa volare Scandicci: 15 a 7. La Savino Del Bene c’è. Enright entra per Piccinini sul 18 a 10 Savino Del Bene. Dentro anche Bianchini per Bosetti.

Novara non molla e si porta a – 3 da Scandicci (19 a 16). Ancora una volta Novara bene col muro-difesa, Parisi gioca la carta Mancini al posto di Arrighetti. Ci pensa la solita Haak a mettere la palla a terra 20 a 16.  Ace di Novara con Enright e Bonifacio a segno con un ottimo primo tempo: 21 a 21.

Partita che diventa non adatta ai cardiopatici.

Bosetti mette a terra una palla medicinale con una piazzata: 23 a 22 Scandicci. Arrighetti rientra al posto di Mancini e annulla la prima palla set in fast. Carlini si affida ancora ad Haak (26 palloni attaccati) che non ha quasi più energie e non passa, ne approfitta Novara che chiude con Egonu: 27 a 25.

Terzo  parziale con Carlini che varia più il gioco, Da Silva colpisce due volte dal centro, Scandicci resta in gara 9 a 6. Novara fa il break con Piccinini al servizio e si porta sul 13 a 10. Carlini è abile a battere sulla destra di Sansonna e a prendersi il contro-break 16 a 16. Ma Novara si dimostra più esperta a giocare le palle medicinali, Igor chiude con merito 25 a 21.

Mvp: Skorupa

Piccinini: “Reazione 17 a 9 nel secondo set è stata fondamentale. Siamo state brave a non mollare e a stare sempre in partita contro una squadra forte. Ma dobbiamo stare più concentrate

Bosetti: “Non abbiamo giocato la nostra miglior partita, loro hanno attaccato fin dall’inizio ma noi non siamo state brave a mantenere quel vantaggio di otto punti nel secondo parziale. Domani ripartiremo con un grande lavoro in palestra e con la testa già a Legnano”.

Toccafondi: “Abbiamo commesso troppi errori nel secondo set. Novara è una squadra completa in tutti i fondamentali per potersi permettere di sbagliare. E’ comunque una tappa del nostro percorso importante, . Da domani lavoreremo sereni in vista di Legnano”.