Skip to content

“Pazzi per la Muresan”

“Pazzi per la Muresan”

Solo in una cosa non puo' dire di no...

Non è possibile non parlare di Daiana Georgiana Muresan. Nella passata stagione a Ornavasso è stata proclamata dai tecnici una delle miglior opposte della Serie A1 femminile di pallavolo, in questa ha alternato prestazioni favolose ad altre meno brillanti. Ma c'è una certezza: alla fine di ogni partita tutti parlano sempre di lei avendo attratto come una calamita l'attenzione dei media e dei tifosi. Perché? Semplice, Daiana è già una stella con enormi margini di miglioramento. 

C'è uno striscione che i tifosi le hanno dedicato "Pazzi per la Muresan". E come non essere d'accordo con i sostenitori della Savino Del Bene. Sensibile, bella, brava e soprattutto una ragazza molto semplice. Un'empatia trasmessa trasversalmente a uomini, donne e bambini. In sintesi niente di più vero: "Tutti pazzi per la Muresan". Recentemente è stata osannata come giocatrice su Sport Italia, noi vorremo svestirla dai panni di pallavolista per carpire meglio qualche curiosità di Daiana: anche se non sarà facile, Daiana, è apparentemente timida e introversa.  

Ripartiamo dal primo striscione che è apparso nel palazzetto di Scandicci: "Tutti pazzi per la Muresan". Daiana te lo aspettavi? 

"E' stata una bellissima sorpresa l'iniziativa dello striscione e ringrazio tanto i tifosi, non me lo aspettavo, però ne sono molto grata!" 

Quando sei fuori dal campo hai un sorriso per tutti gli appassionati di volley e ti soffermi soprattutto con i più piccoli: ti rivedi in qualche bambina che chiede l'autografo? 

"Certo! Mi sembra ieri quando andavo a vedere le partite e mi ricordo perfettamente con quanta emozione aspettavo la fine per poter ricambiare anche solo uno sguardo diretto con una giocatrice. Ammiravo tanto Cristina Pirv, fortissima come atleta, aveva la capacità di giocare in qualsiasi ruolo e nonostante la sua bravura era un persona semplice e simpatica: per questo era molto importante" 

Non hai ancora parlato dei tuoi interessi… 

"Mi piace tanto cucinare (il più delle volte improvviso!): mi piace stare ai fornelli. Poi sono una ragazza che ama lo sport quindi adoro viaggiare, andare in canoa (una passione che mi hanno dato i miei genitori), cavalcare un'onda facendo surf" 

E quando non sei in movimento? 

"Adoro i bei film, leggere e intrattenermi con internet" 

Quali sono le cose che non possono mai mancare nella vita di Daiana? 

"Sono tante! La musica nel cellulare, le "bambuce" e del cibo salato: sono una golosa! 

Cosa trovi fondamentale nella vita? 

"Trovo tanto importante la forza di un sorriso e dei pensieri positivi: tutto, anche l'irrealizzabile, può accadere" 

Daiana, rimane un dubbio: ma cosa sono le "bambuce"? 

"Non lo sai? – sorride Daiana – sono le pantofole fluffy molto calorose perché ho sempre freddo ai piedi!!!" 

Daiana sta dando molto all'Italia, noi le stiamo dando un compagno che è sempre vicino a lei, l'affetto dei nostri tifosi e magari a fine stagione delle bambuce nuove.

Finita l'intervista qual è la speranza? Di vederla ancora giocare nella Savino Del Bene!

Lorenzo Mossani