Skip to content

Il Volleyrò Casal de’ Pazzi ha vinto l’edizione 2018 del Memorial Campesan

Il Volleyrò Casal de’ Pazzi ha vinto l’edizione 2018 del Memorial Campesan

La pallavolo romana e laziale si è confermata ancora una volta regina in Veneto, da sempre terra tra le più vincenti del volley nazionale e capace di sfornare ogni anno talenti di livello assoluto. Il Volleyrò Casal de’ Pazzi ha vinto l’edizione 2018 del Memorial Campesan, bissando il successo dello scorso anno in uno dei più importanti tornei nazionali della categoria Under 16, vero e proprio banco di prova per le prossime Finali Nazionali.

È stato un successo meritatissimo quello della formazione di Lorenzo Pintus e del nuovo arrivato Adriano Di Peco che, al cospetto di alcune delle migliori realtà del Paese a livello giovanile, tra cui San Donà, Novara e Modena, ha perso soltanto un set in tutto il torneo, proprio nella finalissima vinta 3-1 (25-17, 23-25, 25-15, 25-18) contro l’Agil Volley Novara.

Alla soddisfazione collettiva provata da Armando Monini e Laura Bruschini, che hanno assistito da vicino a tutta la manifestazione, si è aggiunta anche la gioia individuale per il titolo di miglior giocatrice del torneo assegnato a Gaia Guiducci, bravissima palleggiatrice che ha saputo mettere nelle migliori condizioni di esprimersi la batteria degli attaccanti, Adelusi, Armini e Conti in particolare, e delle centrali.

Pur senza Sophie Blasi, una delle punte di diamante della squadra, i due tecnici del Volleyrò Casal de’ Pazzi, coadiuvati dal dirigente Paolo De Persio che ha gestito alla perfezione la spedizione ad Abano e Montegrotto, hanno messo in mostra un gruppo ben preparato e perfettamente a suo agio in un contesto così importante, davanti ai rappresentanti dello staff tecnico della nazionale giovanile che al Campesan hanno potuto ammirare alcuni dei più luminosi prospetti in circolazione.

In nottata la squadra è rientrata a Roma per riprendere la preparazione in vista dei prossimi impegni del campionato di Serie B2 che vede il Volleyrò Casal de’ Pazzi ottimamente piazzato in classifica.