Skip to content

Amichevole SAVINO DEL BENE VOLLEY SCANDICCI – AZ VOLLEY TEAM ORVIETO

Amichevole SAVINO DEL BENE VOLLEY SCANDICCI – AZ VOLLEY TEAM ORVIETO

3 – 0 (25-13; 25-17; 25-20)

SAVINO DEL BENE VOLLEY SCANDICCI – AZ VOLLEY TEAM ORVIETO
3 – 0 (25-13; 25-17; 25-20)
SAVINO DEL BENE: Perinelli, Stufi, Garzaro, Lipicer, Pietrini, Lussana, Astarita, Ruzzini, Muresan,Scacchetti, Vanzurova, Menghi, Vincourova. 
All.: Bellano.
Ass.: Azzini

AZ VOLLEY: Fastellini, Tiberi, Mazzini, Rossini, Kotlar, Bigini, Andreani, Righi, Volpi, Macari, Piastra, Biccheri, Ubertini.
All.: Iannuzzi
Ass.: Gobbini

Buona la prima. Nella prima uscita della stagione le ragazze della Savino Del Bene trovano già il ritmo giusto per avere la meglio di un volenteroso Orvieto. Si sono visti ottimi scambi, buone combinazioni, ma sicuramente ancora gli ingranaggi sono da rodare. Impossibile chiedere di più ad un gruppo che è sotto preparazione e che si conosce da meno di un mese. Dall’altra parte c’è un’unica certezza: Orvieto farà strada in B1. 
Nei primi scambi la Savino Del Bene ha condotto bene il gioco nonostante qualche errore. Vincourova subito pronto il braccio alto di Perinelli che non ha difficoltà nel mettere giù palla. Colpisce con forza Vanzurova quando chiamata in causa, mentre le due centrali Gazzaro e stufi si fanno trovare pronte sia a muro che in fase offensiva. Bello il settimo punto della Savino Del Bene con una fast di Stufi che fa cadere la palla in posto sei. Orvieto non cede e sicuramente non è venuta a Firenze a fare la vittima sacrificale: cerca di prolungare gli scambi per indurre all’errore le ragazze di Bellano. In difesa, però, domina Ruzzini che rende il compito dell’Az ancora più difficile. I parziali sono lo specchio fedele dell’incontro: 8-2, 16-8, 20-9. Ultimo punto griffato ancora Stufi, ancora con una fast. Nel finale qualche errore di troppo rende il punteggio meno severo: il primo set termina 25 a 13 con un mani-fuori della Perinelli. Valzer di cambi nel secondo set, la prima ad entrare in casa di Savino Del Bene è Astarita al posto di Perinelli. Inizio equilibrato spezzato dagli attacchi di Muresan e della neo entrata Menghi (al posto di stufi). Bello il settimo punto firmato con un attacco di seconda di Vincourova. Parte centrale che torna ad essere equilibrata con Orvieto che rientra nel match per poi subire un break che riporta Scandicci avanti di 5. Davvero ottimo l’avvio di stagione di Ilaria Garzaro, preziosa in tutti i fondamentali: l’ex giocatrice di Busto sembra quasi essere già in forma campionato. Anche questo parziale condotto bene da Scandicci si avvia al termine con in campo una Savino Del Bene davvero convincente. Set terminato con un secco 25 a 17. Nel terzo parziale di nuovo in campo Perinelli e per la prima volta ammiriamo in cabina di regia la giovanissima Chiara Scacchetti. Il terzo parziale vede in campo un sestetto rivoluzionato e nei primi scambi Orvieto ne approfitta per portarsi per la prima volta in vantaggio (9-6). Il gap è colmato da un attacco centrale della Vanzurova. Termina 25 a 20. Partita finita, ma non per i due allenatori che decidono di andare avanti con il match per un altro set

A fine partita Tina Lipicer commenta così la prima amichevole contro Orvieto, il suo nuovo ruolo da capitano e la partita che domani vedrà di fronte la Savino Del Bene contro la nazionale argentina: “E’ un grande onore fare il capitano di una squadra soprattutto quando a sceglierti sono state le tue compagne, un gruppo totalmente nuovo. E’ un ruolo per me importante perché devi tenere un equilibrio sia in campo che nello spogliatoio, farò il possibile per onorare questo compito e spero che la squadra mi seguirà. Le amichevoli? Stasera è stato un buon test è servito soprattutto a mettere insieme il lavoro fatto fino adesso, poi arriverà anche la qualità e i meccanismi giusti. Dobbiamo lavorare ancora tanto, la strada è lunga e dobbiamo essere pazienti. Dimostreremo che siamo toste e possiamo dare belle emozioni.”