Skip to content

Babbo Natale regala il derby alla Savino Del Bene Scandicci

Babbo Natale regala il derby alla Savino Del Bene Scandicci

Babbo Natale regala il derby alla Savino Del Bene Scandicci dopo cinque sette emozionanti ed altalenanti. La Savino Del Bene schiera il suo sestetto standard con Haak opposta a Malinov, Adenizia e Stevanovic centrali, Bosetti e Vasileva come bande e Merlo come Libero. Il bisonte risponde con Dijkema al palleggio, Lippmann come opposto, centrali Alberti e Popovic supportate da Daalderop e Degradi come schiacciatrici. Il libero è Parrocchiale.

 

Avvio subito frizzante con la Savino Del Bene avanti per 3-1 dopo i colpi di Adenizia e Lippmann; il Bisonte fa pari con l’ex Alberti (5-5) ma Haak fa ingranare le locali (7-5). Il Bisonte Firenze risponde con Lippmann e Degradi ed allunga (7-9), ancora la lombarda mette in difficoltà Scandicci e Parisi chiama il primo time-out (8-11).La Savino Del Bene cala ancora e le ospiti vanno sul +4(9-13), Coach Parisi cambia Vasileva con Mitchem(10-16) e sull’ace di Daalderop chiama tempo. Scandicci sembra subire la carica del Bisonte e Parisi prova ad inserire Caracuta-Zago per Malinov-Haak: la manovra tattica riporta sotto le padrone di casa (13-20), ma le ragazze di Caprara chiudono il set sul 17-25.

Il secondo parziale inizia con lo stesso canovaccio del precedente: Il Bisonte passa subito avanti (1-3) e la Savino Del Bene Scandicci insegue. Stevanovic prova ad accorciare (3-4), ma Degradi non scherza (4-7). Le padrone di casa soffrono e Parisi chiama tempo (4-9), Haak attacca in diagonale (5-10) ma Degradi trova l’ace (6-12). Bosetti mura Daalderop (7-12), ma le ospiti allungano ancora (8-14) e Dijkema (8-16) costringe Parisi ad un altro timeout. La Savino Del Bene è completamente in balia delle ospiti (10-18) ma Adenizia prova a tenere a galla la squadra (13-20). Parisi cambia Caracuta con Malinov ma il finale di set è una discesa completa per le ospiti: è 17-25.

Nel terzo è ancora Firenze a condurre con Alberti (1-2), ma Haak fa pari (3-3) e torna a caricare il Palazzetto con un ace (6-4). Vasileva prova ad allungare (7-4) e, nonostante due maniout ospiti, la Savino Del Bene continua a macinare con Stevanovic (10-7): Caprara chiama tempo (12-7). Popovic va in primo tempo (14-10) ed Il Bisonte torna sotto (14-12) costringendo Coach Parisi a fermare il gioco. Candi sbaglia il servizio (16-13) ma si va avanti punto a punto sul mani-out di Bosetti (18-16), la capitana della Savino carica la squadra e Haak tenta la fuga decisiva (21-17). Adenizia va in primo tempo (18-23), ma Santana costringe Parisi al timeout(23-20). Lippmann poi sbaglia il servizio sul set point e porta la gara al quarto set.

 

Il Bisonte replica il terzo parziale e va sull’1-2 con la tedesca ex Schwerin, la Savino Del Bene torna avanti (4-3), un fallo porta il più due alle ragazze di Parisi (6-4) ma Sorokaite tiene a galla Il Bisonte (10-6). Adenizia suona la carica (12-7), e Haak costringe Caprara al timeout(14-7). Il Bisonte torna sotto con un mani-out (15-10), ma Stevanovic porta il +7 in casa Scandicci. Il Palazzetto di Scandicci esplode sull’ace di Adenizia(19-10) e poi chiude spinto da una Caracuta sugli scudi grazie ad un fallo a muro(25-11)

Nel tie break la Savino parte subito forte (0-3) con l’ace di Caracuta e Caprara chiama tempo. Scandicci non molla e va sul 6-2 con una invasione di Santana, Il Bisonte accorcia(8-4) ma Stevanovic stampa un altro muro(12-5). La gara finisce sul 15-6 con un expoit delle ragazze di Parisi.

Le parole di Carlo Parisi: “Qualche volta ci capita di entrare in campo con troppa tensione addosso, ognuno è libero di interpretarla come vuole, ma noi che conosciamo le ragazze sappiamo che è qualcosa che si è manifestato in più di una circostanza. Bisogna prenderne atto, cercare di stare tranquilli. Le ragazze devono trovare il modo di allentare la tensione. Non è una buona cosa perchè perdiamo lucidità, dimentichiamo tutto e questo non perchè non abbiano a voglia, ma perchè ne hanno tanta è solamente che a volte gioca brutti scherzi. Oggi è stato così per i primi due set e per l’inizio del terzo. Dopo qualcosa è cambiato e abbiamo ripreso fiducia e Il Bisonte ha fatto ciò che abbiamo fatto noi all’inizio. Mi dispiace da una parte, ma dall’altra abbiamo ripreso una partita che sembrava dovessimo perdere in un’ora e un quarto. Dobbiamo fare i complimenti alle ragazze per come hanno girato la partita. Dobbiamo prendere ciò che c’è di buono di questa partita, non dobbiamo portarci dietro le cose negative, rischieremo di cadere di nuovo. Oggi è andata bene, ma da questa squadra ci sia aspetta qualcosa in più se vogliamo essere un po’ critici. Io però stasera mi sento di fare i complimenti alle ragazze per come hanno cambiato la partita e per come l’hanno portata a termine. Complimenti a tutte, perchè sono state brave. Il Bisonte ha raccolto meno di quello che ha fatto vedere, oggi ha fatto vedere che è in grado di dar fastidio non solo a noi, ma anche ad altre squadre. Caracuta MVP? La conosco bene, i miei complimenti sono per lei che è entrata in un momento difficile e ha saputo mantenere la tranquillità, per la qualità della palla offerta agli attaccanti e per le sue giocate in difesa dove è molto brava.”

 

Savino Del Bene Scandicci-Il Bisonte Firenze 3-2(17-25, 17-25, 25-21, 25-12, 15-6)

Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa ne, Malinov, Adenizia 9, Hood ne, Mitchem 2, Merlo L, Papa ne, Haak 31, Mazzaro, Zago, Caracuta 2, Stevanovic 12, Bosetti 6, Vasileva 7. All.: Carlo Parisi

Il Bisonte Firenze: Sorokaite 4, Alberti 9, Lippmann 23, Bonciani, Degradi 13, Santana 3, Daalderop 13, Parrocchiale L, Candi, Dijkema 1, Popovic 7, Venturi ne. All.: Giovanni Caprara

Durata 2’06’’

Spettatori 1400

MVP Caracuta