Skip to content

Che sfida! Novara vince, ma solamente al tie break

Che sfida! Novara vince, ma solamente al tie break

Dopo dieci vittorie consecutive si arresta la striscia di successi della Savino Del Bene Volley, che tra le mura di Palazzo Wanny viene superata per 3-2 dalla Igor Volley Novara.

Prima sconfitta nel 2023 della formazione di Barbolini che, al termine di una sfida durata due ore e diciannove minuti, si è dovuta arrende al tie break.

Dopo aver vinto 32-30 il primo set, la Savino Del Bene Volley ha subito la rimonta di una Novara in grado di imporsi in rimonta nel secondo set (25-27). Nella terza frazione la formazione piemontese ha messo la freccia e, imponendosi 22-25, è passata al comando del match per 2 set a 1.

Nella quarta frazione la squadra di Barbolini è riuscita a riequilibrare la sfida, pareggiando il conto dei set con un successo per 25-18. Novara ha poi chiuso a proprio vantaggio la partita, aggiudicandosi il tie break per 8-15.

Per la Savino Del Bene Volley si tratta della quarta sconfitta in campionato, la terza al tie break. Ora la formazione di coach Barbolini dovrà tornare a lavorare in palestra per prepararsi alla prossima sfida: il 25 gennaio la Savino Del Bene Volley scenderà in campo, sempre a Palazzo Wanny, per la gara dei quarti di Coppa Italia contro il Volley Bergamo 1991.

La cronaca

Massimo Barbolini deve fare a meno di Brenda Castillo, fermata da dei problemi fisici, dunque il coach della Savino Del Bene Volley schiera un 6+1 con Di Iulio al palleggio, Antropova da opposto, Zhu e Pietrini in banda, Alberti e Washington da centrali e Merlo come libero.

La Igor Volley Novara di coach Lavarini scende in campo con Battistoni al palleggio, Karakurt come opposto, Chirichella e Danesi da centrali, Bosetti e Adams come schiacciatrici e Fersino da libero.

1° Set

Subito in apertura la Savino Del Bene Volley va avanti di due punti: muro di Alberti e ace di Pietrini per iniziare la sfida (2-0). Novara pareggia i conti sul 2-2, ma la Savino Del Bene torna in vantaggio con Pietrini a firmare due punti consecutivi (7-5). La squadra di Barbolini trova anche il +3 con un errore in attacco di Karakurt (9-6), la stessa giocatrice turca di Novara guida però la rimonta della Igor Volley e con tre punti consecutivi porta il risultato dal 11-10 al 11-12. Con Novara passata al comando la Savino Del Bene Volley ferma il match con un time out, ma le piemontesi di coach Lavarini vanno avanti di tre lunghezze (12-15). La Savino Del Bene Volley non si scompone e lentamente recupera il terreno perduto: Antropova con un ace accorcia sul 19-20 e Lavarini deve spendere un “tempo”. Sempre Antropova pareggia i conti sul 20-20, mentre è Washington con due muri consecutivi a portare di nuovo avanti la Savino Del Bene Volley (23-21). Novara consuma un nuovo time out, ma al rientro in campo riacciuffa il pari sul 24-24. Barbolini emula Lavarini e chiama il suo secondo “tempo”, anticipando una lunga fase punto a punto. A portare a casa il primo parziale è la Savino Del Bene Volley, che vanifica due set point avversari e alla quinta occasione disponibile mette a terra il punto decisivo con un muro vincente di Belien.

2° Set

Anche nel secondo set parte bene la Savino Del Bene Volley, che si porta in vantaggio fino al 5-2 firmato da Washington. La Igor Volley Novara pareggia la sfida sul 5-5 e passa anche al comando, in entrambe le occasioni con due punti di Danesi. Andata sotto 6-7 la squadra di Barbolini recupera la leadership della frazione con Zhu Ting a firmare il 9-8. La Savino Del Bene Volley piazza un parziale di cinque punti consecutivi che la spingono sul +5 (13-8). Novara scivola sotto anche di sette punti, con Antropova a realizzare il 19-12, ma la squadra di Lavarini non si arrende e imbastisce la rimonta. Sul 21-17 Barbolini deve fermare il set con un time out, che comunque non arresta la rimonta di Novara, in grado di accorciare fino al -1 (23-22). Barbolini spende un altro “tempo” ma l’inerzia del set è ormai tutta favorevole alla Igor Volley Novara, che si aggiudica il set con il 25-27 di Bosetti.

3° Set

Nella terza frazione è Novara a portarsi subito al comando (3-5). La Savino Del Bene Volley non riesce a recuperare e sul 6-10 Barbolini cambia Pietrini con Sorokaite. Il cambio non sortisce effetti immediati, ma lentamente la Savino Del Bene Volley rientra sul -1 (14-15). La formazione di Barbolini non raggiunge mai il pari, ma il 18-20 di Antropova porta ad un time out preventivo di Lavarini. Dopo la pausa la Savino Del Bene Volley non riesce a riavvicinarsi e sul 20-23 è Barbolini a ricorrere ad un “tempo”. La Savino Del Bene Volley trova il -2 (22-24), ma dopo un nuovo time out di Lavarini è Novara a chiudere il set imponendosi 22-25.

4° Set

Grande reazione della Savino Del Bene Volley in apertura di quarta frazione (3-0). Lavarini ferma subito la sfida con un time out, ma Belien a muro fa +4. Il vantaggio scandiccese cresce con un muro di Zhu (10-5) e si allarga ancora con un affondo di Antropova (12-6). Un errore in attacco di Chirichella spinge la Savino Del Bene Volley sul +7. Sette punti di vantaggio obbligano Lavarini al time out (18-11). Novara riesce a rosicchiare alcuni punti, ma il set se lo prende comunque la Savino Del Bene Volley con il pallonetto di Pietrini a fissare il 25-18.

5° Set

Il tie break è un lungo assolo della Igor Volley Novara. Un ace di Belien consente infatti alla Savino Del Bene Volley di pareggiare sul 2-2, ma è l’ultima parità nel set, tanto che la squadra di Lavarini arriva avanti di tre punti al cambio campo: 5-8 messo a segno da Chirichella. La seconda metà del tie break è ancora più nettamente favorevole a Novara, che si aggiudica l’ultima frazione di gioco per 8-15 e la partita per 3 set a 2.

Coach Barbolini post partita: “Sicuramente si poteva fare meglio, ma è sempre così quando si perde. Abbiamo però affrontato una squadra che ha giocato bene. Hanno battuto e ricevuto meglio di noi ed in questo Novara ha fatto la differenza. È stata una bella partita, le due squadre hanno giocato una bella pallavolo: tante difese e non molti errori in attacco. Con questa sconfitta 3-2 abbiamo limitato i danni e questo è importante. Per come si era messa la sfida, quando siamo andati sotto 2-1, avremmo potuto perdere anche da tre punti e Novara sarebbe potuta essere a pari merito con noi in classifica. Ricordiamoci che almeno inizialmente il nostro obiettivo è quello di arrivare nei primi tre posti in classifica e poi cercare di fare il meglio possibile. Manteniamo tre lunghezze di vantaggio su Novara e questo, è lapalissiano, è meglio di essere solamente a +1.”

Savino Del Bene Volley – Igor Volley Novara 2-3 (32-30, 25-27, 22-25, 25-18, 8-15)

Savino Del Bene Volley: Sorokaite, Alberti 4, Belien 7, Zhu 23, Gamba (L2) n.e., Merlo (L1), Mingardi, Yao, Shcherban n.e., Angeloni n.e., Washington 9, Antropova 24, Di Iulio. All.: Barbolini.

Igor Volley Novara: Cambi, Adams 17, Bresciani n.e., Giovannini, Battistoni 1, Fersino (L1), Bosetti 7, Chirichella 9, Danesi 17, Varela Gomez n.e., Bonifacio n.e., Carcaces 8, Ituma 2, Karakurt 23. All.: Lavarini.

Arbitri: Lot – Carcione

Durata: 2h 19′ (34′, 32′, 31′, 23′, 17′)

Attacco: 41% – 40%

Ricezione Pos. (Prf.): 50% – 59% (28% – 39%)

Muri: 12-10

Ace: 4-5

MVP: Fersino

Spettatori: 2008