Skip to content

Giornata 5

Giornata 5

Splendida e appassionante partita della Serie C di Mauro Innocenti contro la capolista Oasi Volley. La squadra di Viareggio, seppur priva della loro stella Alessandra Petrucci – fino allo scorsa stagione in forze alla LiuJo Modena in Serie A1 – scendeva sul parquet di Montelupo con un percorso netto di 4 vittorie su 4 gare disputate e soltanto due set persi. Memori, però, della buona prestazione di Sabato scorso da parte delle biancoblu di casa, le viareggine sapevano fin dall’inizio che non avrebbero trovato vita facile al Palazzetto Sergio Bitossi di Montelupo. E così infatti è stato.

La Savino Del Bene ha messo in campo carattere e voglia di vincere, conducendo i giochi per lunghi tratti della partita; ne è uscito l’incontro più spettacolare di questo inizio di campionato.

Partono bene le nostre, mettendo subito in difficoltà la linea di ricezione avversaria. L’Oasi è squadra tosta e ribatte punto su punto, ma noi siamo lì a giocarcela, con Bini, Lupi e Bambi pronte ad attaccare sui lati, bene orchestrate da un’ispirata Martini. Il gioco della palleggiatrice locale prova a mettere in difficoltà muro e difesa avversaria, chiamando spesso, in combinazioni diverse, anche i suoi due centrali Dozi e Collini.

Siamo avanti di qualche punto, ma le ospiti non ci stanno; si rifanno sotto e si arriva ai primi vantaggi, che in questa partita saranno sempre a nostro sfavore: perdiamo 26-24 il primo parziale, tra gli applausi per la bella prestazione, ma anche con qualche rimpianto.

Il buon rendimento nel primo set ci rende consapevoli di potercela giocare alla pari. Iniziamo il secondo a pungere maggiormente in battuta e a mettere in campo un muro/difesa migliore, con Castellani che guida la retroguardia di casa. Certo, qualche volta i loro attaccanti hanno gioco facile sul nostro muro che non tocca altezze siderali, ma la difesa è lì e non molla. Prendiamo un largo vantaggio e sul campo avversario inizia una girandola di cambi, per provare a sigillare l’emorragia di punti, ma che non restituisce il risultato sperato. Siamo bravi a mantenere il margine conquistato e a contenere, sul finale, il tentativo di ritorno delle avversarie. Finisce 25-18 e impattiamo 1-1.

Adesso andiamo al terzo set più certi di poter strappare un risultato positivo. L’Oasi torna in campo decisa a riprendere il controllo delle operazioni, ma è ancora il nostro servizio che, se non regala un punto diretto, ci permette di ricostruire in controgioco. La difesa funziona e Martini chiama in attacco tutti i suoi attaccanti, variando continuamente il gioco. Guadagniamo ancora un buon vantaggio; le avversarie sembrano quasi al knock out e si arriva fin sul 19-14 e poi 20-15, ma qui succede l’impensabile. Non riusciamo più a mettere palla a terra; la ricezione funziona sostanzialmente a dovere ed abbiamo tutte le uscite di attacco, ma non riusciamo più a chiudere il punto. Coach Innocenti chiama i suoi due timeout e getta anche nella mischia la giovanissima Saletti, classe 2003. Le nostre avversarie non si fermano più e risalgono la china scavalcandoci sul 21-20. Si ripete il copione del finale di primo set, che ancora una volta non ci sorride: finisce con un malaugurato 27-25, che premia la coriacità della squadra ospite.

Un set perso in questo modo affonderebbe una corrazzata, ma non le terribili ragazzine della Savino Del Bene. Dopo la pausa, Bini e compagne sembrano ripartire ancora più agguerrite. Ne esce una quarta frazione entusiasmante, con le nostre ancora a comandare i giochi e a scavare un distacco importante, mentre sugli spalti si accende qualche scaramuccia verbale tra opposte tifoserie, tra chi freme per vedere la rimonta e chi ha paura di essere rimontato. Le emozioni non mancano. A più di metà set tutto è ancora in bilico; poi ancora un paio di attacchi e qualche buona battuta e la Savino Del Bene pareggia il conto con un 25-21, portando al tiebreak la capolista.

Ora forse un po’ stanche per le tante energie mentali spese e fors’anche appagate, per aver strappato un punto inizialmente quasi insperato, il tie-break inizia nel segno delle ospiti, che fanno valere la propria esperienza di squadra navigata in Serie C. Partiamo con il freno tirato e con qualche errore di troppo; al cambio di campo siamo già sotto 8-4. Il tentativo di rimonta inizia però troppo tardi, quando ormai le nostre avversarie smarcano il dodicesimo punto, poi il tredicesimo. Finisce 15-10, tra gli applausi di tutto il palazzetto. Abbiamo assistito a una grande partita delle nostre ragazze di Serie C; una partita che fa ben sperare per il futuro.

“E’ stata una prova davvero eccellente – dichiara un soddisfatto Mauro Innocenti, coach della Savino Del Bene Volley Project – Le ragazze hanno giocato alla pari contro la prima in classifica e mi sento di dire che l’unica cosa che è mancata sia stata la vittoria. Certamente siamo stati un po’ avvantaggiati perché a loro mancava Petrucci, ma la seconda palleggiatrice è stata all’altezza della situazione e la nostra prestazione ne esce avvalorata”.

Qualcuno, a fine match, ha sottolineato che il Palazzetto di Montelupo è stato violato dopo un anno e mezzo di imbattibilità; un po’ di delusione e rammarico, ma anche la certezza che prima o poi sarebbe accaduto, affacciandosi in un campionato di serie superiore; e comunque con onore, contro la prima in classifica. Brave ragazze!

 

SDBVP – Oasi Volley 2-3 (24/26 – 25/18 – 25/27 – 25/21 – 10/15)

 

Savino Del Bene Volley Project – Giulia Agnetta; Claudia Bambi; Ester Bini; Anna Castellani; Laura Castellani; Sara Collini; Benedetta Dozi; Agata Gelli; Francesca Lupi; Lucia Martini; Alessia Parrini; All. Mauro Innocenti; II All. Gianmarco Fibbi; Dirigente Accompagnatore Paola Scardigli