Skip to content

Il derby è sempre di Scandicci!

Il derby è sempre di Scandicci!

11° GIORNATA SAMSUNG GEAR VOLLEY CUP

IL BISONTE FIRENZE – SAVINO DEL BENE SCANDICCI

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 20, Brussa ne, Bechis 1, Bayramova 7, Norgini (l) ne, Enright 19, Bonciani Melandri 11, Parrocchiale (l), Repice ne, Pietrelli, Calloni 12. Allenatore: Bracci

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Moreno Pino ne, Crisanti, Zago, Havlickova 26, Da Silva 17, Loda ne, Merlo (l), Cruz 3, Giampietri ne, Scacchetti, Arrighetti 10, Meijners 20, Rondon 6. Allenatore: Chiappafreddo

SET: 26-24, 21-25, 20-25, 20-25

ARBITRI: Vagni e Santi

SPETTATORI: 4000 circa

Firenze – Un Mandela quasi esaurito è la cornice ideale per giocare questo quinto derby di Serie A1 tra Il Bisonte e la Savino Del Bene Volley. Una passione per il volley rosa che cresce giorno dopo giorno in tutto l’hinterland fiorentino e tanto del merito va ascritto alle squadre protagoniste di questa stracittadina.

In campo coach Chiappafreddo si affida a Rondon in regia, torna Havlickova nel ruolo di opposto, bande Meijners e Cruz, al centro Arrighetti e Da Silva con Merlo libero.

Bayramova protagonista dell’inizio del match con due diagonali, risposta in parallela di Havlickova 2 – 2. Arriva il primo break dell’incontro ed è griffato Firenze con Sorokaite che trova il parquet di Scandicci tre volte consecutive (7-4), Chiappafreddo chiama il primo time out del match. La Savino Del Bene Volley si rifà sotto (8-7) con Havlickova in battuta e la grinta di Meijners e coach Bracci richiama all’ordine le fiorentine. Black out Savino Del Bene, Il Bisonte torna avanti (12-7) e Chiappafreddo corre ai ripari inserendo Scacchetti e Zago per Havlickova e Rondon. Le scandiccesi non sono ancora scese in campo e Il Bisonte Firenze ne approfitta per scaldare il pubblico del Mandela Forum (15-8). Due Ace di Meijners e la Savino Del Bene Volley prova la rimonta (18-13). Muro di Havlickova su Bayramova, Da Silva sfrutta l’errore delle avversarie e si ripete a muro: la Savino griffa un break di sei punti (18-16). Un’altra ace di Meijners confermata dal video check e la Savino torna prepotentemente in partita (18-17). Sorokaite torna a far punto, Havlickova risponde con uno splendido lungo linea e la partita si infiamma sul finale di set (19-18). Sorokaite ed Enright riportano Il Bisonte sul +3, ma Havlickova non ci sta e risponde subito (21-19). Ace di Havlickova (21-20). Havlickova trova il pareggio sul 22-22 e la Savino Del Bene recupera un gap di 8 punti. Ace di Valentina Arrighetti che trova il vantaggio sul 24-23. Bayramon strozza in gola la gioia di Scandicci con due muri consecutivi che regalano alle padrone di casa il primo set sul 26 a 24.

Inizio di secondo set ancora equilibrato, le due squadre non riescono a scappare con il tulipano olandese, Meijners che cerca di non far scappare Firenze. Scandicci continua a essere fallosa in tutti i fondamentali. La seconda frazione di gioco continua in perfetto equilibrio: Rondon trova l’11-10. La Savino Del Bene prova la prima fuga con Havlickova ed il muro di Arrighetti (10-13). Arrighetti piega le mani di Sorokaite per il 15-11 delle scandiccesi. Ricezione non perfetta di Cruz e Rondon mette a terra con un tocco da beach il punto numero 16.  La stessa palleggiatrice griffa il 18 a 12. Bel primo tempo della dea Adenizia: 19 a 14. Si scrolla le paure d’inizio gara la Savino Del Bene. Arrighetti erge il muro del 21 a 15. La ricezione è migliore e finalmente Rondon può smistare meglio il gioco. Torniamo a fare male anche dal centro. Cruz con una bella diagonale piega le mani di Parrocchiale, 23-19.  La Savino Del Bene chiude Meijners, 25 a 21.

Sorokaite porta avanti Firenze nel terzo, 1 a 0. La stessa Indre Sorokaite con un’ace allunga: 3 a 1. Come nel secondo parziale la Savino Del Bene rimane in scia delle fiorentine, Da Silva primo tempo del 6 a 6. La stessa brasiliana porta avanti le ragazze di Chiappafreddo con un’ace frutto di una battuta tattica nei tre metri. Muro di Arrighetti, Havlickova “picchia forte” in diagonale: 12 a 8. Spettacolare Merlo che vola letteralmente su ogni pallone per togliere certezze in attacco al sestetto di Bracci. La Savino Del Bene Volley mantiene un vantaggio rassicurante: Arrighetti in primo tempo trova il 18-14. Lungo linea di Havlickova sul quale Parrocchiale non può niente (15-19). Sorokaite con una battuta forzata sorprende la ricezione della Savino Del Bene Volley e griffa l’ace che tiene a galla le speranza de Il Bisonte Firenze (18-21). Meijners con una flot precisa trova il parquet fiorentino, Adenizia Da Silva la imita in primo tempo e la Savino Del Bene Volley conduce 23 a 18. La Savino Del Bene Volley si aggiudica anche il terzo set con il risultato di 25 a 20 e passa a condurre il match per 2 a 1.E’ con il piede sull’acceleratore che Il Bisonte mette piede sul parquet, scatenata Sorokaite: 6 a 3. Muro vincente di Cruz: 7 a 7.Melandri con un bel primo tempo: 8 a 7, Firenze. Scambio lunghissimo, il più bello della partita, vinto da Scandicci iniziato con un grande muro di Merlo e terminato con la solita Meijners: 9 a 9. In campo regna l’equilibrio. Il pubblico della Savino Del Bene Volley è il settimo uomo in campo e cerca di “accompagnare” la squadra alla vittoria da tre punti. Melandri non ci sta e stampa Havlickova: 15 a 15. Il capitano Giulia Rondon mura Enright, 18 a 16 Scandicci. E’ il break decisivo. Cruz è vincente in diagonale: 23 – 19

Chiude 25 a 20 il match Adenizia Da Silva con uno splendido primo tempo in diagonale che fa gioire i numerosi tifosi di Scandicci presenti quest’oggi al Mandela Forum! Brave le ragazze di coach Chiappafreddo a reagire dopo un primo set giocato sottotono!

Con il termine del girone di andata, la Savino Del Bene saluta l’atleta colombiana, campionessa di beach volley, Kenny Moreno Pino. La società e la giocatrice hanno trovato l’accordo per una rescissione consensuale del contratto. La Savino Del Bene Volley ringrazia “Mopi” per la professionalità avuta e le augura un grosso in bocca al lupo.

 

Coach Mauro Chiappafreddo: "Siamo partiti molto contratti, poi finalmente abbiamo giocato come sappiamo. E' stato un periodo con le atlete colpite da attacchi influenzali che ne hanno scalfito il rendimento. Ora è un periodo che ci alleniamo in palestra con calma e prepariamo nel miglior modo le partite. Dopo due giorni di riposo è tempo di tornare in palestra per preparare al meglio la Coppa Italia. Un obiettivo sul quale puntiamo!"

 

Aurea Cruz: "Prima di tutto voglio ringraziare una città che è innamorata della pallavolo, c'erano i nostri tifosi, c'erano i loro, ma soprattutto il palazzetto tifava per la pallavolo. Un calore così è importante per qualsiasi squadra o giocatrice e dopo un avvio difficile è stato quello che ha dato alla nostra squadra una marcia in più. In questa partita mi sono sacrificata molto in difesa e ricezione perché avevamo bisogno di certezze!"

 

Enrica Merlo: "Una vittoria sofferta, ma ci voleva! Abbiamo portato a casa i tre punti che ci servono per chiudere al meglio l'anno e per smuovere la classifica. Contava tanto il risultato!"

 

FOTO: GetSportMedia