Skip to content

La maledizione del quinto set. Savino Del Bene Volley eliminata ai quarti di Coppa Italia

La maledizione del quinto set. Savino Del Bene Volley eliminata ai quarti di Coppa Italia

Stop amaro per la Savino Del Bene Volley, battuta 3-2 dal Volley Bergamo 1991 ed estromessa dalla Coppa Italia.

Per le ragazze di Barbolini il cammino nella coppa nazionale si interrompe nei quarti di finale e per il terzo anno consecutivo sfuma l’obiettivo Final Four.

Nonostante l’assenza di Antropova e con Pietrini, Castillo e Yao Di a mezzo servizio, la Savino Del Bene Volley ha avuto le chance per vincere l’incontro, ma ha dovuto cedere il passaggio del turno ad un Volley Bergamo coraggioso e determinato, che non si è arreso neanche quando sembrava ormai battuto.

25-20, 22-25, 25-15, 23-25 e 13-15 i parziali di una sfida durata due ore e quattro minuti, nella quale Bergamo ha sempre saputo rispondere al vantaggio conquistato dalla Savino Del Bene Volley.

Sempre riacciuffata da Bergamo la squadra di Barbolini si è arresa nel tie break, venendo sconfitta da una formazione orobica trascinata dai 19 punti di Da Silva e soprattutto dai 22 punti della MVP Lanier.

La cronaca

Massimo Barbolini porta in panchina Pietrini, Castillo e Yao Di non al meglio e deve fare a meno di Antropova, fermata da dei problemi fisici, il coach della Savino Del Bene Volley schiera quindi un 6+1 con Di Iulio al palleggio, Mingardi da opposto, Zhu e Shcherban in banda, Alberti e Washington da centrali e Merlo come libero.

Il Volley Bergamo 1991 di coach Micoli scende in campo con Gennari al palleggio, Frosini come opposto, Lanier e Cagnin in banda, Butigan e Stufi da centrali e Cecchetto come libero.

1° Set

Avvio tutto di marca Savino Del Bene Volley: Alberti e soprattutto Zhu vanno a segno ripetutamente e sul 6-2 firmato dall’atleta cinese arriva la prima richiesta di time out da parte di Bergamo. La squadra di Barbolini arriva anche sul +6 (8-2), ma Lanier accorcia il gap con due punti di conecutivi (8-4). La Savino Del Bene allunga nuovamente fino al +6 con l’11-5 messo a terra in fast da Washington. Bergamo torna nuovamente sul -4 grazie ai colpi di Lanier e coach Barbolini decide dunque di fermare il gioco. Dopo il time out la Savino Del Bene Volley si aggiudica un lungo scambio con il colpo vincente di Mingardi (15-10), Bergamo però non si arrende e torna sul -2 con due punti consecutivi di Butigan ed una pipe di Lanier (16-14). La formazione di coach Micoli non riesce ad accorciare ulteriormente e anzi viene staccata dalla Savino Del Bene Volley che si riporta sul +6 (21-15) e poi si aggiudica il set per 25-20 con il sigillo decisivo messo a referto da Zhu.

2° Set

La seconda parte di gara si apre con Bergamo a condurre le operazioni e con la Savino Del Bene Volley che trova la prima parità sul 6-6. L’equilibrio nel punteggio dura solo pochi scambi e Bergamo scappa nuovamente arrivando sul +3 (7-10). La Savino Del Bene Volley prova a recuperare e si porta sul -1 con una fast di Washington (10-11), ma la squadra di Barbolini non riesce a rimanere a contatto e sul 12-16 il tecnico di casa deve necessariamente chiamare un “tempo”. Partenio dopo la pausa segna ancora (12-17), ma il grande vantaggio orobico non dura: Shcherban, Mingardi e Zhu segnano in rapida successione, producendo un parziale di tre punti che porta il punteggio sul 18-20. Coach Micoli ferma il set con un time out, ma la sua squadra non riesce a fermare la rimonta della Savino Del Bene Volley, che pareggia sul 20-20. Il finale di set vede comunque Bergamo più pronta ed in grado di aggiudicarsi la frazione con il 22-25 realizzato da Lanier.

3° Set

Risultato in equilibrio nelle prime fasi della terza frazione, ma dopo gli scambi iniziali la Savino Del Bene Volley riesce a costruire un vantaggio di tre punti (7-4). Il gap in favore della squadra di Barbolini si amplia fino al +6, con Zhu e Mingardi protagoniste (11-5). Sul 13-7 Bergamo non ha altra scelta se non quella di chiamare un time out. Al rientro in campo c’è però una super Mingardi, che mette a segno tre punti consecutivi. L’opposto della Savino Del Bene è l’assoluta protagonista del set e mette a referto anche l’ace del 19-10. Bergamo cerca di rientrare, ma viene rispedita indietro da un ace di Zhu (21-12) e da Shcherban che confeziona il +11 (23-12). Il set si chiude poco dopo con il punteggio di 25-15.

4° Set

Il quarto set inizia con le due formazioni a rispondersi colpo su colpo e con nessuna delle due squadre che riesce a piazzare l’accelerazione giusta per lasciare indietro l’avversaria. Il primo +2 arriva grazie ad una fast di Washington (13-11), mentre sono due schiacciate consecutive di Shcherban a portare la Savino Del Bene Volley sul +4 (17-13). Ancora una volta Bergamo risponde con carattere e con tre punti consecutivi torna prima sul -2 (18-16), poi addirittura sul 19-18 con Lanier e Da Silva a segnare di potenza. La formazione orobica trova addirittura il vantaggio con Lanier (19-20), ma Mingardi riporta avanti la Savino Del Bene Volley con l’ace del 21-20. Il finale di set è una sfida all’ultimo punto e ad aggiudicarsi tale sfida è una super Bergamo, che torna in vantaggio e chiude il set con l’ace di Da Silva (23-25).

5° Set

Nel tie break Bergamo parte meglio e con Da Silva e Lanier arriva in vantaggio per 4-8. Dopo il cambio campo Barbolini chiama subito un time out e la squadra sembra reagire, con Mingardi a realizzare il punto dell’8-9. Le chance di pareggio vengono però vanificate dalla Savino Del Bene Volley che accorcia fino al 13-14, ma che si deve comunque inchinare al 13-15 realizzato da Partenio.

Coach Barbolini post partita: “Grossa delusione. Grande dispiacere per la società, perchè in tre giorni abbiamo incassato due sconfitte. Quella in campionato è più che rimediabile, quest’ultima sconfitta invece incide: perchè significa buttare via il primo obiettivo stagionale. Sapevamo che giocavamo con una squadra molto forte e che stava giocando molto bene, però ancora una volta c’è mancato l’istinto killer. Sul 2-1 eravamo avanti 16-13 e non abbiamo chiuso la partita. Dopo non ci siamo meritati la vittoria: abbiamo fatto degli errori banali, come quello nel tie break quando, dopo aver recuperato, abbiamo sprecato la palla del pareggio. Secondo me è una battuta d’arresto grave e dobbiamo riflettere. La prossima settimana ci giocheremo la sfida di CEV Cup e la partita di campionato con una Casalmaggiore che sta giocando molto bene, quindi dobbiamo rialzarci assolutamente.”

Savino Del Bene Volley – Volley Bergamo 1991 3-3 (25-20, 22-25, 25-15, 23-25, 13-15)

Savino Del Bene Volley: Shcherban 11, Alberti 5, Mingardi 20, Zhu 26, Washington 8, Di Iulio 1, Merlo (L1), Belien 3, Sorokaite 1, Castillo, Yao. Non entrate: Angeloni, Pietrini, Gamba (L2). All.: Barbolini.

Volley Bergamo 1991: Cagnin 2, Stufi 12, Gennari 4, Lanier 22, Butigan 12, Frosini 2, Cecchetto (L1), Da Silva 19, Partenio 10, Bovo 1, May. Non entrate: Turla’, Cicola (L2). All.: Micoli.

Arbitri: Braico – Caretti

Durata: 2h 4′ (24′, 32′, 24′, 28′, 16′)

Attacco: 36% – 38%

Ricezione Pos. (Prf.): 61% – 66% (40% – 38%)

Muri: 10-11

Ace: 3-4

MVP: Lanier

Spettatori: 632