Skip to content

La nostra Europa continua

La nostra Europa continua

Al PalaEstra di Siena va in scena la sfida cruciale per la leadership del girone B di CEV Champions League. La Savino Del Bene ospita nella terra del Palio il Vakifbank Istanbul, forte formazione turca allenata dal tecnico italiano Giovanni Guidetti e guidata in attacco dall’opposto svedese Isabelle Haak, per due anni giocatrice della Savino Del Bene.

Dopo Il successo di Scandicci nella gara d’andata disputata in Turchia, la sfida di Siena è cruciale. Il penultimo appuntamento della fase a gironi mette infatti di fronte la prima in classifica contro la seconda. La Savino Del Bene arriva alla partita come capolista, ma il Vakifbank Istanbul con 10 punti è ritardo di una sola lunghezza rispetto alle scandiccesi.

Coach Cristofani per la gara conferma il 6+1 composto da Malinov al palleggio, Sloetjes da opposto, Stevanovic e Kakolewska da centrali, Bricio e Pietrini in banda e Merlo come libero.

Il Vakifbank punta invece su Ognjenovic al palleggio, Haak come opposto, Rasic e Gunes al centro con Bartsch e Gabi in banda e Orge come libero.

La Savino Del Bene comincia nel modo migliore il primo set e si porta avanti 3-1. Stevanovic e Bricio sono in palla, ma il Vakifbank arriva alla parità sul 6-6 causato da un errore in attacco di Kakolewska. Il primo vantaggio arriva subito dopo con Gabi a firmare il 6-7. Sull’8-11 turco, dopo un break di 3 punti del Vakifbank, Cristofani chiama il primo time out dell’incontro. Al rientro dal tempo Istanbul vola ancora e si porta sul 9-13. La reazione scandiccese è firmata da Pietrini, che segna il 10-13 e poi il 14-16. La giovane azzurra firma anche la zampata del 17-17 per una nuova parità nel set. L’equilibrio però non dura e dopo tre punti consecutivi del Vakifbank (17-20) Cristofani chiama il secondo time out per le sue. Il punto segnato da Stevanovic a muro (19-21) allerta Guidetti, che chiama pure lui il “tempo”. La Savino Del Bene resta concentrata e con carattere rientra sul 22-22, con Malinov protagonista del pari con un punto realizzato schiacciata. Due punti consecutivi di Bartsch portano il Vakifbank sul 22-24, un servizio out di Gunes e una super Bricio  portano il set ai vantaggi. Ad aggiudicarsi la frazione così è il Vakifbank Istanbul, che fa 26-28 con un ace di Rasic.

Il secondo set si apre con il Vakifbank a dettare il ritmo (1-3). La Savino Del Bene rientra fino al 5-6 di Sloetjes. Le turche sprintano fino al 5-9 e in quell’occasione Malinov va a terra. Il problema alla caviglia della palleggiatrice non è però grave e Malinov può così continuare. Come nel primo set Cristofani prova il cambio di diagonale (Carraro-Stysiak per Malinov-Sloetjes) e la carta Gray, ma il Vakifbank fugge sul +6 (5-11). Haak segna invece il +7 quando il tabellone luminoso recita 11-18. Sloetjes, Pietrini e Stevanovic riducono il gap fino al – 5. Il Vakifbank comunque  non si fa spaventare e porta a casa la frazione 19-25.

Aggiudicatosi i primi due set il Vakifbank apre bene anche il terzo (1-4), la Savino Del Bene rimargina le distanze e arriva sul 4-4. Le turche tornano subito in vantaggio ma lo scarto resta contenuto. Sloetjes segna il 9-10, Kakolewska invece piazza il murone del 10-10.

Sul 11-13 Malinov e Pietrini si scontrano e quest’ultima ha la peggio, rimediando un colpo al capo che la costringe a lasciare il campo, sostituita da Gray. La Savino Del Bene sbanda e due ace consecutivi di Bartsch portano il punteggio sul 14-18. Il set scivola via senza sussulti. Il Vakifbank si aggiudica il terzo set per 21-25 e la partita per 3-0, conquistando la vetta del girone B di CEV Champions League. Per la Savino Del Bene invece arriva il primo k.o. europeo della stagione. La campagna europea di Scandicci però non si conclude, contro Maribor il 18 febbraio le ragazze di Cristofani cercheranno ancora la vittoria qualificazione.

Coach Cristofani nel post partita: “Loro con Bartsch sono un’altra squadra, lo hanno dimostrato. È una giocatrice che gli da grande equilibrio. Noi abbiamo fatto un ottimo primo set, basta gaurdare i dati: abbiamo fatto percentuali di attacco eccezionali. Gli episodi poi non ci hanno consentito di vincere il set. Nel secondo set loro sono state brave a cercarci sui punti deboli di ricezione. Nel terzo set invece il trauma occorso a Pietrini ci ha demoralizzato.”

SAVINO DEL BENE – VAKIFBANK ISTANBUL: 0-3 (26-28, 19-25, 21-25)

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Carraro, Bricio 9, Stysiak 4, Malinov 3, Kakolewska 4, Pietrini 7, Merlo (L1), Lubian n.e., Sloetjes 12, Molinaro n.e., Gray 1, Stevanovic 7, Kosareva (L2) n.e. All.: Cristofani L.

VAKIFBANK ISTANBUL: Orge (L1), Ozbay, Akman n.e., Gurkaynak, Ismailoglu n.e., Gabriela 6, Haak 24, Eren (L2), Bartsch-Hackley 14, Yilmaz 1, Karakurt n.e., Rasic 6, Ognjenovic 6, Gunes 6. All.: Guidetti G.

ARBITRI: Twardowski (POL) – Kellenberger (GER)

ATTACCO (EXC%): 38% – 45%

RICEZIONE (POS%): 42% – 61%

ACE: 4-6

MURI VINCENTI: 8-13

SPETTATORI: 1500