Skip to content

La Savino Del Bene fa paura a Scandicci solo un set‏

La Savino Del Bene fa paura a Scandicci solo un set‏

Bene il primo set poi esce Piacenza

Scandicci – Partita che subito entra nel vivo con un gran punto di Stufi, in fast, di rara potenza. La Savino Del Bene come era avvenuto a Bergamo non riesce a entrare subito nel set, Piacenza con Meijners erge un muro che mette in difficoltà le ragazze di Bellano. Il parziale di 7 a 2 Nordmeccanica è lo specchio fedele del match. Difficoltà in difesa e ricezione per le padrone di casa e nel contrattacco Rondon trova difficoltà a incontrare le bocche di fuoco giuste.

Ci pensa ancora capitan Stufi con un'altra bellissima fast a risvegliare la squadra. Al time-out tecnico conduce Piacenza 12 a 9. Dentro Fiorin per Pietersen per avere un contributo maggiore nel giro dietro. Cambio che ha i suoi frutti, Piacenza è costretta a forzare più i colpi e sbaglia: la squadra di Bellano si porta sul – 2 (13-11). Sul 15 a 14 rientra Pietersen. Si gioca punto a punto. Entra anche Ikic al posto di Nikolova nel giro dietro. Gran volley, gran cuore della Savino Del Bene: 20 – 20. Punto del pari messo a terra da Loda. Gaspari chiama il time-out. Muro vincente di Rondon 21 – 20 Savino. Parallela di Loda 23 – 22. Nikolova in mezzo al muro 24 a 22. Sale l'urlo dei tifosi. Nikolova si ripete subito dopo 25 a 23 Savino Del Bene. Grande reazione da squadra delle ragazze di Bellano.

A fine primo tempo si alza dal pubblico Tina Lipicer,ex capitano della squadra, ovazione del palazzetto.

Avvio di secondo parziale molto equilibrato con le squadre che sono protagoniste di lunghi scambi. Piacenza spinge sull'acceleratore e trova ancora nella difesa qualche imprecisione di troppo. La formazione di Gaspari trova nuovamente cinque punti di vantaggio. Coach Bellano chiama il time-out sul 15 a 10. Aumenta il rendimento di Sorokaite e Ognjenovic. Entra Arias per Alberti e Fiorin per Loda. Piacenza continua a condurre nel punteggio e nel gioco, 19 a 11 griffato ancora una volta da Meijeners. Ancora un valzer di cambi di Bellano che questa volta non riaccendono il parziale. Chiude la Nordmeccanica 25 a 15.

Nel terzo set Bellano prova Arias al posto di Alberti. Ma sono ancora le emiliane più incisive. Sul 10 a 6 Fiorin nuovamente sul parquet. Purtroppo il grande cuore non basta, 12 a 8 Piacenza. Magnifico pallonetto di Rondon 12 a 9. Sul 15 a 9 ancora una volta frutto di una diagonale vincente di Meijeners, Bellano chiama il time-out. Dentro Ikic per Loda. Piacenza fa ancora la voce grossa, squadra davvero completa in tutti i fondamentali. Scacchetti entra per Rondon. Cambia la regia ma non la trama della partita: Piacenza chiude 25 a 15.

Rientra Alberti per Arias. Tanti errori gratuiti non forzati per le padroni di casa. Stufi cerca con le fast di dare più convinzione alle sue compagne: 4 a 3 Savino. Grande difesa e un missile di Sorokaite riportano le emiliane in vantaggio 5 a 4. E' il parziale più equilibrato, Tutti in piedi per una pipe di Pietersen, poi Loda sbaglia di poco la battuta, si va al time-out tecnico 12 a 11. Poi Pietersen prova per due volte a forzare, palle che finiscono out: 15 a 12 Piacenza. Attacco di Sorokaite all'incrocio delle linee, 17 a 12. Finisce qui la partita. La Savino Del Bene ha messo cuore e orgoglio ma la Nordmeccanica è stata una delle squadre più forti viste a Scandicci. Per vincere contro una delle magnifiche 4 dovremo essere perfetti.