Skip to content

La Savino Del Bene vince a Vicenza e si riprende il sesto posto

La Savino Del Bene vince a Vicenza e si riprende il sesto posto

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0 – 3

12° Giornata di ritorno Campionato Serie A1 Femminile

Obiettivo Risarcimento Vicenza: Goliat 4, Kitipova 1, Lanzini (l) ne, Cella 8, Popovic 7, Carter 8, Partenio 5, Trevisan, Pastorello 5, Wilson 3, Prandi 1, Bisconti (l).

All.: Rossetto Ass.: Cisotto

Savino Del Bene: Arias, Stufi 8, Alberti 7, Loda 17, Fiorin 9, Pietersen 1, Merlo (L), Scacchetti, Giampietri ne, Nikolova 13, Ikic, Rondon 1.

All.: Chiappafreddo Ass.: Azzini

Arbitri: Piana – Gnani

Spettatori: 1400

Set: 15- 25, 16 – 25, 20 – 25 .

Vicenza – Un minuto di silenzio per onorare le giovani vittime dell'incidente in Erasmus in Spagna e la tragica carneficina avvenuta a Bruxelles è il triste sipario di apertura della 23^ giornata di Serie A1 femminile.

Sul campo la Savino Del Bene parte fortissimo con Fiorin e Loda portandosi sul 5 a 2. Bellissima pipe della stessa Loda dopo uno scambio prolungato: 6 a 2. Ottimo il turno in battuta di Nikolova che mette in difficoltà la ricezione veneta con una palla non forte ma molto precisa.

Rondon è perfetta in regia e tutte le armi a disposizione delle fiorentine vengono sfruttate. Il tabellone luminoso al time-out tecnico si ferma sul 12 a 8 Savino.

Pallonetto d'immensa classe di Fiorin, 15 a 8. Time-out chiamato da Rossetto che, però, non cambia l'inerzia del set. Wilson cerca di rendere il passivo meno pesante con delle fast toccate dal muro fiorentino, ma in questo set l'Obiettivo non morde, la Savino Del Bene è perfetta e chiude col punteggio di 25 a 15. Ultimo punto griffato in fast da capitan Stufi.

Stesso copione nel secondo parziale, il muro a uno di Stufi si erge davanti a Carter, 9 a 3 Savino. Fiorin in grande spolvero sigla in parallela il decimo punto. Poi Rondon gira alla “Toni” un pallone all'incrocio delle linee: 11 a 5. Vicenza è scarica, la Savino Del Bene in forma play-off, non c'è partita e il set scivola via. Chiude Nikolova, 25 a 16.

Si parte col quarto e il quinto ace di Loda. 2 a 0 per le ragazze di Chiappafreddo che stanno giocando una partita sublime. Sale in cattedra anche la pantera bulgara Nikolova: mani-fuori, parallela e palla nei tre metri. L'Obiettivo cerca di dare il massimo e si riporta in vantaggio (18 a 17) ma non basta contro la grinta di Scandicci: punto, set e partita griffato da Alberti. MVP Loda.

 

La Primavera ha visto sbocciare ancora una Savino Del Bene più bella e attenta: chapeau ragazze, il sogno continua. Ora andiamo a prenderci il sesto posto lottando su tutti i centimetri a disposizione! #savinogogogo

Rondon: “Se giochiamo così possiamo far paura a chiunque. Abbiamo dimostrato di poter recitare un ruolo importante anche nei play-off”

Pietersen: “Abbiamo reagito bene nel terzo set quando loro hanno cercato di dare il massimo per fare un regalo ai tifosi. Restiamo sempre concentrati battaglia dopo battaglia, anche se è normale pensare ai play-off”

Loda: “Sono contenta per me, la squadra e la società. Abbiamo lottato e giocato una buona pallavolo. Continuiamo così!”

 

In foto: Giulia Rondon