Skip to content

La Savino Del Bene vuole la prima vittoria contro Forlì

La Savino Del Bene vuole la prima vittoria contro Forlì

E’ il momento di tornare in campo. E’ il momento di sostenere Savino Del Bene. La squadra di coach Bellano ha disputato un ottimo inizio di campionato, lottando alla pari contro Busto, Piacenza e Modena. In pochi lo credevano possibile ad inizio stagione, ma queste dodici ragazze hanno già formato una squadra. Il solo punto raccolto in campionato non deve trarre in inganno: Scandicci è stata dentro la partita in ogni set. Ci sono stati degli errori che sono risultati fatali specialmente contro Piacenza e Modena. Ma per lunghi tratti degli incontri la Savino Del Bene ha comandato il gioco, facendo applaudire, per esempio, tutto il PalaPanini nell’ultima trasferta. Chapeau ragazze per quello fatto fino ad oggi ma ora sarebbe bellissima una vittoria, che nella massima serie a Scandicci manca da 35 anni. E’ il momento di scrivere la storia. La Savino Del Bene scenderà in campo già domani sera per il primo turno infrasettimanale stagionale, valido per la quarta giornata del 70° Campionato Master Group Sport Volley Cup. Alle 20.30 contro Forlì la società si aspetta il pubblico delle grandi occasioni e per questo ha lanciato l’ennesima iniziativa.
La società, infatti, comunica ufficialmente che per lanciare definitivamente la campagna “Sosteniamo tutti insieme la Savino Del Bene Volley” ha deciso di creare un mini-abbonamento a formato di tifoso!Infatti entro il 30 novembre è possibile prenotarlo scrivendo a: info@savinodelbenevolley.it. E’ possibile costruire il proprio abbonamento di quattro partite a scelta (basta indicare i match selezionati) con soli 25 euro.
Coach Massimo Bellano: “Per noi il campionato non inizia domani, abbiamo cercato di fare punti contro tutte le squadre ma ci siamo riusciti solo alla prima giornata. Spesso siamo stati avanti anche nel punteggio contro tutte le nostre avversarie ma quando hanno variato i colpi non siamo stati bravi a cambiare anche noi velocemente. Non scordiamoci che è una squadra composta da atlete che non si conoscevano, sapevamo che ci sarebbe voluto tempo. Domani sera? Sarebbe importante vincere, inutile nasconderlo”.