Skip to content

La Storia Siamo Noi, nessuno si senta offeso

La Storia Siamo Noi, nessuno si senta offeso

“La Storia Siamo Noi, nessuno si senta offeso” perché è la verità, perché mercoledì 13 marzo 2019 la Savino Del Bene Scandicci scriverà una nuova pagina della sua storia sportiva e della storia sportiva fiorentina e toscana disputando al Nelson Mandel Forum di Firenze la gara d’andata dei quarti di finale di CEV Champions League. Dalle 18.30 nel palazzetto fiorentino prenderà il via la sfida alle turche del Fenerbahçe Opet Istanbul, un doppio confronto che si concluderà con la gara di ritorno in programma in Turchia al Burhan Felek Spor Salonu il prossimo 19 marzo 2019.

La Savino Del Bene ha ottenuto il pass per i quarti di finale chiudendo al primo posto la Pool Ddella CEV Champions League. Le ragazze di Parisi hanno infatti conquistato 12 punti, ottenendo il primato nel girone davanti all’Imoco Volley Conegliano, anche lei qualificata ai quarti, Palmberg Schwerin e LKS Commercecon Lodz.

La squadra di Parisi si presenta al confronto dei quarti reduce da due sconfitte in campionato(Conegliano e Cuneo) ed una in CEV Champions League. Al momento comunque la squadra scandiccese è ancora terza in classifica nella Serie A1 di pallavolo femminile.

IL REGOLAMENTO

Il 13 marzo la gara d’andata, il 19 marzo la gara di ritorno: la doppia sfida dei quarti di finale mette in palio un posto in semifinale, dove la vincente di Savino Del Bene Scandicci – Fenerbahçe Opet Istanbul dovrà affrontare chi riuscirà a spuntarla nel quarto di finale tra Eczacibasi Istanbul e Imoco Volley Conegliano.

In caso di parità al termine delle due sfide, la vincente sarà determinata mediante il Golden Set, ovvero un set di spareggio da 15 punti. Ad aggiudicarsi tale set è la prima squadra ad arrivare a 15 punti con almeno 2 punti di vantaggio. In caso non vi sia tale margine si procederà ai vantaggi.

In una sfida “Casa e Fuori”, si verifica un pareggio tra i due partecipanti quando entrambe le squadre hanno lo stesso numero di “punti assegnati”.

Il criterio di conferimento dei “punti assegnati” è lo stesso con cui si assegnano punti nei match di campionato.

Punti assegnati ed esempi

a. 3 punti per vittorie 3-0 o 3-1

b. 2 punti per vittorie 3-2

c. 1 punto per sconfitte 2-3

d. 0 punti per sconfitte 0-3 o 1-3

Es. Sì Golden Set

Gara d’andata: Squadra A – Squadra B 3-1 (3 punti per la squadra A)

Gara di ritorno: Squadra B – Squadra A 3-0 (3 punti per la squadra B)

Si procede al golden set per determinare chi supera il turno

Es. No Golden Set

Gara d’andata: Squadra A – Squadra B 3-2 (2 punti per la squadra A)

Gara di ritorno: Squadra B – Squadra A 3-0 (3 punti per la squadra B)

Non si procede al golden set per determinare chi supera il turno

Anche le semifinali si disputeranno con gara d’andata e ritorno e con lo stesso regolamento, mentre la finale si disputerà in gara secca il prossimo 18 maggio 2019 a Berlino.

LE PAROLE DI COACH CARLO PARISI

“Il Fenerbahce è una squadra forte. Ultimamente si è rinforzata con Rabadzhieva, ha tre schiacciatori di altissimo livello ed una opposta molto forte. Nel roster coach Terzic ha due centrali di alto livello, Eda Erdem Dundar è anche la capitana della nazionale turca e oltre ad essere brava a muro sa anche attaccare. Il Fenerbahce batte molto bene e tra i tanti impegni in soli due giorni abbiamo dovuto prepararci al loro tipo di battuta”

LE AVVERSARIE

Il Fenerbahçe Opet Istanbul è, insieme a VakıfBank e Eczacıbaşı, una delle tre “nobili” del campionato turco e nella sua storia ha vinto 5 Campionati turchi, 3 Coppe di Turchia, 3 Supercoppe turche, 1 Champions League, 1 Coppa CEV ed una Coppa del Mondo per club.

In questa stagione, con 50 punti frutto di 17 vittorie e 5 sconfitte, il Fenerbahçe Opet Istanbul ha chiuso al terzo posto la regular season della Sultanlar Ligi (massimo campionato turco) e nei prossimi play off affronterà dunque la formazione del Besiktas. La squadra di Istanbul è inoltre in corsa anche per la Kupa Volley (Coppa di Turchia) dove il 22 marzo 2019 affronterà il Thy.

A guidare la formazione turca è il CT della Serbia Zoran Terzić, campione del mondo con un roster che comprendeva tra le altre anche le scandiccesi Jovana Stevanović e Bojana Milenković. Il tecnico nato il 9 luglio 1966 e visto in Italia come coach della Despar Sirio Perugia (2010-2011) è allenatore del Fenerbahçe dal 29 giugno 2018.

Nella partita contro la Savino Del Bene Terzić dovrebbe schierare un 6+1 composto da Ana Antonijevic (1987) al palleggio, Melissa Vargas (1999) da opposto, Dobriana Rabadzhieva (1991) e l’ex Conegliano Samantha Bricio (1994) in banda, la capitana della nazionale turca Eda Erdem(1987) e Dicla Babat (1992) da centrali. Nel ruolo di libero si alterneranno due classe ’97 come Melis Yılmaz e Merve Dalbeler. Dalla panchina il tecnico serbo potrà inoltre pescare Fatma Yıldırım(schiacciatrice turca nata nel 1990) e l’ex Savino Del Bene Bahar Toksoy Guidetti, centrale vista a Scandicci nel 2015 e moglie dell’allenatore VakıfBank e CT della Nazionale turca Giovanni Guidetti.

IN TV

La partita fra Savino Del Bene Scandicci e Fenerbahce Opet Istanbul sarà trasmessa in diretta da DAZN con il commento affidato ad Andrea Pratellesi e Maurizia Cacciatori.