Skip to content

Savino Del Bene: un punto conquistato a Montichiari

Savino Del Bene: un punto conquistato a Montichiari

Le ragazze di Bellano sempre in sofferenza

Master Group Sport Volley Cup A1
8°Giornata d'andata
71°Campionato nazionale di pallavolo femminile
Metalleghe Sanitars Montichiari – Savino Del Bene Scandicci 3 -2
Set: 25 – 19; 25 – 27; 25 – 18; 17 – 25; 15 – 11
Metalleghe Sanitars Montichiari: Carocci (L), Dalia 1, Brinker 5, Tomsia 19, Barcellini 23, Lualdi, Mingardi, Zecchn, Lombardo 1, Sobolska 11, Gioli 20.
All. Barbieri
Ass. Parazzoli

Savino Del Bene Scandicci: Stufi 8, Loda 13, Alberti, Fiorin 2, Pietersen 20, Merlo (L), Toksoy 6, Scacchetti, Giampietri ne, Nikolova 20, Rondon 4, Lotti 1.
All. Bellano
Ass. Azzini

Arbitri: Cappello – Zanussi
Montichiari – Un minuto di silenzio per la morte prematura del giovane coach Giovanni Migliorini della Promoball è il triste cappello di Metalleghe – Savino Del Bene.
1° set: Grande inizio della Metalleghe che, prima si aggiudica il primo lungo scambio dell'incontro con Tomsia, poi vola con Gioli sull'8 e 3. Coach Bellano chiama il time-out. Ma è ancora Tomsia a fare male con una schiacciata di rara potenza: 10 a 5 Montichiari. La Savino Del Bene sembra subire il gioco della Metalleghe e arrivano anche i primi errori gratuiti.
Rondon cerca risposte dalle sue compagne, risposte che puntualmente arrivano con gli attacchi di Loda e Pietersen riducendo il distacco (18 e 15). Doppio cambio entrano Scacchetti e Fiorin per Rondon e Nikolova ma le padrone di casa sono brave nel muro-difesa e l'inerzia dell'incontro rimane in mano alle padroni di casa che chiudono meritatamente il primo set con il punteggio di 25 – 19. Da sottolineare la grande prova di Barcellini e Gioli.
2° set: Inizio punto a punto con una Savino Del Bene più attenta in difesa e ricezione ma fatica a trovare soluzioni efficaci in attacco. Al time-out tecnico è ancora avanti Montichiari: 12 a 10. Entra Alberti per Stufi. Ancora equilibrio, Merlo vola su ogni pallone dimostrando ancora una volta tutto il suo valore. Graffia anche Nikolova con una bella diagonale stretta 19-18. Il break arriva con un' ace di Toksoy, 22 a 19. Il set-point Savino Del Bene è annullato da Barcellini, mentre quello della Metalleghe è cancellato da una grande fast di Stufi. Savino Del Bene che non sbaglia più: 27 a 25 e partita nuovamente in parità.
3° set: Si apre con un rosso a Bellano per proteste (causato da tante azioni molto dubbie nel secondo set). Partita non bella, tanti errori da una parte e dall'altra. Le squadre rimangono incollate 11 a 11, sale il rendimento di Nikolova. Al time-out tecnico avanti 12 a 11 Montichiari. Partita difficile, caratterizzata da tanti errori gratuiti. Sul 16 a 12 per le padroni di casa entra Lotti per Pietersen, subito dopo Fiorin per Loda. Lotti che si mette subito in luce con un bel pallonetto ma il break sembra incolmabile. Barcellini incontenibile. Sobolska chiude il set con una balla fast, 25 a 18.
4° set: Le ragazze di coach Bellano entrano nel parquet con maggiore determinazione, fast di Stufi: 6 a 3 Savino Del Bene. Due attacchi di seconda di Rondon riescono ad arginare il recupero della Metalleghe (10 – 8 Savino Del Bene). Un solo punto divide le due squadre al time-out tecnico, 12 a 11 per le fiorentine. Tre ace di Nikolava ridanno ossigeno: 17 a 12. Finalmente la Savino Del Bene riesce a uscire da un momento difficile con personalità e carattere. Perfetta pipe di Pietersen: 21 a 14. La stessa Pietersen mette a terra il 25 a 17. Straordinaria prova dell'olandese.
Tie-break. Pallonetto di Nikolava 1-0. Tomsia risponde immediatamente, è un tie-break non adatto ai cardiopatici. Ora si gioca una bella pallavolo da ambo le parti. Gioli è un concentrato di grinta e classe e porta Montichiari avanti 8 a 4. Si trattiene il fiato, si gioca punto a punto, poi un gran muro di Barcellini chiude set e incontro col punteggio di 15 a 11.
Stufi: “E' vero che dovevamo prendere punti a Montichiari e così è stato ma non posso essere felice. Abbiamo perso e commesso errori, c'è da lavorare e scendere in campo ancora più concentrati mercoledì”
Merlo: “Cerchiamo sempre di vincere ma stasera abbiamo sempre rincorso subendo troppo il loro gioco. Non abbiamo espresso la nostra miglior pallavolo; ora pensiamo al match contro Novara”