Skip to content

Savino Del Bene Volley travolgente: 3-0 a Novara!

Savino Del Bene Volley travolgente: 3-0 a Novara!

GARA 1 PLAYOFF SAMSUNG GEAR VOLLEY CUP

 

SAVINO DEL BENE VOLLEY – IGOR GORGONZOLA NOVARA     3-0

 

SAVINO DEL BENE VOLLEY: Casillo ne, Crisanti ne, Zago 2, Havlickova 10, Da Silva 11, Loda 1, Merlo (l), Cruz 2, Giampietri ne, Scacchetti ne, Arrighetti 8, Meijners 15, Rondon (K) 5. Allenatore: Beltrami. Vice Allenatore: Berti.

 

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Alberti ne, Rapisardi, Cambi, Plak 9, Donà, Pietersen 4, Bonifacio 7, Chirichella 10, Sansonna (l), Piccinini, Dijkema, Zannoni, Barcellini, Barun-Susnjar 21. Allenatore: Fenoglio. Allenatore: Micoli.

 

SET: 25-21, 25-20, 25-20.

 

ARBITRI: Cappello Gianluca e Rolla Massimo

 

SPETTATORI:  1250

 

Scandicci – Travolgente, appassionante e bella come non mai. La miglior Savino Del Bene Volley si vede ai playoff e travolge Novara 3-0, grazie ad un gioco corale, a delle individualità che hanno spiccato e ad una sicurezza dei propri mezzi finalmente dimostrata sul parquet.

 

Dopo una bella partenza di Novara, Scandicci inizia a macinare gioco: sboccia il tulipano Meijners e riporta la partita in equilibrio con una bellissima pipe (7-7). Muro e fast di Valentina Arighetti: 9 – 9. Igor che orchestra bene il gioco con Dijkema trovando molte soluzioni. Sul 13 a 11 Igor, Beltrami chiama il primo time-out. Time-out che ha i suoi frutti. Scandicci lavora bene col muro-difesa e grazie ad un’ace di Havlickova si porta avanti 15 a 14. Perfetta Meijners in ricezione e in attacco che porta al primo doppio vantaggio 20 a 18 delle padroni di casa. Murone della Dea Adenizia su Barun, 19 a 16. Havlickova tiene Novara a distanza con una palla piazzata: 22 a 19. Grande intensità della squadra di coach Beltrami. Tre muri consecutivi ancora della Dea, 24 a 20. Donà sbaglia il servizio, 25 a 21 Savino Del Bene Volley. Scandiccesi con tecnica e cuore: 25 a 21.

 

Novara accusa il colpo e Scandicci sulle ali dell’entusiasmo parte forte: Arrighetti e Da Silva sono ispirate in tutti i fondamentali e portano in alto la Savino Del Bene Volley (7-2). Le piemontesi non mollano e con Plak in battuta arriva un break di 3 punti che riporta sotto Novara, coach Beltrami sul 7-5 chiama il time out. Alla ripresa del gioco ci pensa la Dea Adenizia Da Silva ad interrompere il break di Novara con un primo tempo potente ed angolato (8-5). Flot di Havlickova che vale il 10-7 per la Savino Del Bene Volley. La Igor Gorgonzola Novara non molla, ma la fast di Adenizia Da Silva tiene a distanza di tre punti la squadra ospite (15-12). Havlickova è in un ottimo momento e Rondon lo capisce, il capitano di Scandicci smista bene i palloni e Aneta ne butta a terra due consecutivamente, il gap tra le due squadre torna ad essere importante (18-13). Zannoni va in battuta e Novara si rifà sotto (16-13), il break di tre punti costringe coach Beltrami a chiamare il time out che sortisce subito l’effetto desiderato con un altro punto di Havlickova. Chirichella sbaglia la fast e la Savino Del Bene Volley vola sul 22-18. L’errore di Cambi in battuta vale il 25-20 e la Savino Del Bene Volley passa a condurre due set a zero infiammando il Palazzetto dello Sport di Scandicci!

Bellissima prova del nostro capitano, Giulia Rondon.

 

Inizio giocato punto a punto, a Plak risponde Meijners: 3 a 3. Bellissima pallavolo. Delizia i palati fini “Flo Meijners”, tocco in zona 5 perfetto: 6 a 4. Recupero di Merlo in tribuna, Rondon alza una pipe per la stessa olandese: 8 a 6. Con un’incredibile decisione arbitrale che non vede un tocco a muro evidenziato dal video check Novara si porta avanti 9 a 8. Entra Loda per Cruz  dopo il break di Novara: 13 a 10. Scontro tra la stessa bergamasca e Havlickova, la ceca è costretta a lasciare il campo, al suo posto Zago. Rondon prende in mano la squadra e grazie a due aces, ristabilisce la parità: 13 a 13. Murone della Dea: 15 a 13. Lungo linea di Zago che non lascia scampo a Novara (18-15). Mani fuori di Loda che vale il 19-16 per la Savino Del Bene Volley trascinata dal proprio pubblico! Tutta la pressione del match è su Novara che inizia a commettere errori in battuta (22-19). Il diagonale di Meijners trova la riga del parquet di Novara (23-20). Zago trova il 24-20, la battuta di Meijners mette in difficoltà la difesa di Novara e basta il primo match point alla Savino Del Bene Volley per aggiudicarsi il match (25-20)!

 

Floortje Meijners: "Abbiamo giocato da squadra, abbiamo superato i momenti di difficoltà con molta unione e intelligenza. Sono contenta anche della mia prestazione perché i miei colpi sono serviti nei momenti importanti, ma sono soprattutto contenta della Savino Del Bene che ha giocato finalmente come sa. Ora non c'è una favorita, andiamo a Novara consci che possiamo farcela. C'è tempo per preparare bene la partita, per ricaricare le energie fisiche e mentali. Io l'ho sempre detto: i playoff sono un alto campionato, e noi in questo campionato vogliamo essere protagonisti!"

 

Il Capitano Giulia Rondon guarda avanti: "Volevamo chiudere la partita il prima possibile, ci siamo riuscite, siamo state più brave di infortuni, di avversità. In poche parole siamo state una squadra. Ora abbiamo un obiettivo che è quello di prepararci bene per andare e vincere gara 2 a Novara. I playoff sono un campionato a parte e abbiamo dimostrato di crederci! Ringrazio i tifosi per il calore che ci hanno dimostrato in questa stagione e in particolare stasera."