Skip to content

TUTTI INSIEME ALLA SQUADRA

TUTTI INSIEME ALLA SQUADRA

La Savino Del Bene Scandicci si arrende al termine di una battaglia di tre set durata un’ora e 33 minuti contro una Cuneo in stato di forma stellare. Le piemontesi infatti decretano la seconda sconfitta stagionale casalinga.

Carlo Parisi cambia rispetto al sestetto solito e schiera Malinov-Haak sull’asse palleggiatore-opposto, la coppia serbo-brasiliana formata da Stevanovic e Adenizia come centrali, Bosetti e Mitchem in banda e Merlo come libero. Coach Pistola risponde con Bosio al palleggio, l’ex Pesaro Van Hecke come posto due, Menghi-Zambelli al centro, la coppia caraibica Salas-Cruz in banda e l’amatissima ex Jole Ruzzini come libero.

Il match inizia con Cuneo in vantaggio grazie a Van Hecke (2-1); Haak inventa la palletta per il pari, Merlo salva e Scandicci vola sul 4-2, ma Cuneo con Salas e Markovic torna avanti (5-6). Malinov trova il pari (7-7), Adenizia si accende e guida Scandicci (9-9), ma Cuneo è viva. Bisconti entra per Mitchem come ormai consuetudine, Markovic spara fuori (14-12) e Malinov la combina ancora (16-15). La squadra di Pistola continua a macinare, ma Mitchem trova il buco tra muro e mani ospiti. Sempre la texana trova l’ace (21-19), così come Wilma Salas che pareggia sul 21-21 e fa chiamare tempo a Parisi. Cuneo firma il 22-23, ma Mitchem fa pari. Cuneo tra un errore ed un attacco di Salas chiude il set sul 24-26.

Nel secondo set Scandicci parte forte con Mitchem (2-1), Cuneo pareggia con Van Hecke (3-3) e poi allunga con Markovic (4-6). Il vantaggio di due continua fino al 8-8 di Adenizia, quando l’equilibrio torna sovrano (11-11), ma Scandicci trova il break vincente con la sua capitana Lucia Bosetti che mura Markovic (12-15). E’ una partita da giostre, su e giù continui fino al 19-21 firmato da Malinov con un tocchetto a muro. Cuneo riprende ulteriori due punti con l’attacco di Markovic sul muro di Bosetti e Parisi ferma tutto. Markovic firma il 22-23, mentre Salas il 23-24. Cuneo chiude anche il secondo set sul 23-25.

Nel terzo Cuneo va ancora avanti (2-4), Haak prova la reazione (3-5) ma Cuneo resiste. (4-7) Adenizia suona la carica e Bosio sbaglia (6-8). Parisi toglie Mitchem per Vasileva (7-9), ma Salas chiude il punto del 7-10. Proprio la bulgara fa il 9-10, male piemontesi fanno male e arrivano sull’11-14. Una Salas in formissima sigla il 12-15, ma Scandicci prima accorcia con Haak e poi sfiora il pari con Bosetti (15-16) ma Van Hecke spara ancora (16-20). Scandicci rincorre ma non ce la fa. Cuneo vince e manda al tappeto per la seconda volta in stagione la Savino Del Bene Scandicci.

Le parole di Coach Carlo Parisi:

“Dispiace, sapevamo di essere in un momento di difficoltà, questa partita aveva il sapore di una gara che andava vinta a tutti i costi dopo una settimana difficile. Avevamo tensione e pressione addosso. Il comportamento della squadra è figlio di questa difficoltà. E’ un momento che non gira come è girato in altri periodi, è stata una brutta sconfitta che fa male. Il dispiacere è tanto”.

Savino Del Bene Scandicci – Bosca San Bernardo Cuneo 0-3 (25-27, 23-25, 21-25)

Savino Del Bene Scandicci

Mastrodicasa ne, Bisconti, Malinov 3, Adenizia 5, Mitchem 8, Merlo L, Papa, Haak 21, Mazzaro ne, Zago ne, Caracuta ne, Stevanovic 6, Bosetti 4, Vasileva 3.

All.: Carlo Parisi Vice: Simone Bendandi

Bosca San Bernardo Cuneo:

Baiocco , Salas 18, Markovic 7, Cruz , Kaczmar, Van Hecke 22, Menghi 5, Bosio, 1 Kavalenka ne, Ruzzini L, Zambelli 7, Mancini.

All: Andrea Pistola Vice: Domenico Petruzzelli

Spettatori: 850

Attacco: 39%-46%

Ricezione: 27%-26%

Err.Serv: 7-15

Muri 3-7

Durata: 28’, 30’, 29’. Totale: 1’33’’