Skip to content

U14 Montelupo – Quarti gara 2

U14 Montelupo – Quarti gara 2

Nella gara di ritorno dei quarti di finale, valida per il Campionato territoriale di Under 14, la Savino Del Bene Montelupo fatica un po’ più del previsto, ma alla fine strappa il pass per la final four e si qualifica per la fase regionale.

Rispetto alla gara di andata, vinta agevolmente dopo un primo set sfortunato, la partita nella tana dell’Olimpia Firenze 5 si è rivelata più difficile per il gruppo di Meri Malucchi, il quale ha dovuto dare fondo alle proprie capacità caratteriali e tecniche per reagire al ritorno delle avversarie padrone di casa e alla sfortuna. Il primo set, vinto facile con il punteggio di 25-14, aveva probabilmente illuso le biancoblu di un atteggiamento quasi arrendevole da parte delle fiorentine le quali, però, non hanno subìto il contraccolpo psicologico e sono riuscite a vincere il secondo 25-18, impattando il parziale sull’1-1. Combattuti e chiusi solo ai punti finali i due set successivi, con la Savino Del Bene che riusciva a sigillare l’ingresso tra le prime quattro migliori della stagione, chiudendo il conto con parziali di 25-22 e 25-23.

Putroppo però, alla fine del terzo set, l’infortunio a Brenda Cardenas ha complicato le cose nel quarto ma, soprattutto, rischia di complicarle in prospettiva final four, come spiega coach Malucchi a fine partita: “E’ stata una gara che ci ha regalato gioia per l’accesso alla final four, ma anche rammarico e apprensione per l’infortunio di Brenda. Abbiamo vinto agevolmente il primo set, mentre nel secondo abbiamo combattuto fino a metà e poi siamo andate in crisi, non riuscendo più ad arginare l’attacco delle avversarie. Rispetto alla partita di andata, loro hanno cambiato sistema di gioco, giocando sempre con due palleggiatori, ma con 4 rotazioni in attacco a due e questo, anche stranamente, ha dato più fastidio al nostro muro/difesa. Il terzo set è stato molto combattuto e siamo riuscite a vincerlo 25-23. Purtroppo, c’è stato l’episodio decisivo della gara, almeno per quel che ci riguarda, perché Brenda, dopo il venticinquesimo punto siglato in attacco, è caduta a terra malamente. C’è stato un tempo lunghissimo di sospensione, con il successivo intervento del 118. E’ una grave perdita per noi, perché la nostra squadra è composta da 7 elementi del 2006 e 3 del 2007, ma del gruppetto più giovane, soltanto una è in grado di giocare a livello delle più grandi. Il contraccolpo psicologico perciò, è stato molto pesante per tutta la squadra. Fanfani è entrata molto agitata, ma alla fine è riuscita comunque a fare bene il suo lavoro. E’ stato un quarto set molto difficile; siamo stati sotto 12-6 e solo dopo il secondo time out abbiamo cominciato a risalire. Abbiamo conquistato la final four, che era l’obiettivo di questa squadra, dove affronteremo la vincente tra Calenzano e LeSigne, che sono andate a gara 3. Chiaramente, ci sarà ora da valutare i tempi di recupero per Brenda, con la speranza che, con un po’ di fortuna, riesca ad esserci all’atto finale di questa fase territoriale”.

Olimpia Firenze 5 Volley Art – SDB Volley Project Montelupo Rossa 1-3 (14-25, 25-18, 22-25, 23-25)

SDB Volley Project Montelupo Rossa: Bellucci Eleonora; Bertolli Alessia; Cambini Giada; Cardenas Brenda Maria; Fanfani Giulia; Giussani Matilde; Landini Emma; Libone Beatrice; Mazzantini Giada; Migliarini Giulia; Allenatrice Meri Malucchi; II Allenatrice Stella Salvadori