Skip to content

Under 16 vicina al traguardo

Under 16 vicina al traguardo

Sconfitta per la Prima Divisione

Basta un punticino per l'Under 16 Celeste della Pallavolo Monsummano nell'ultima partita del girone F di categoria, da giocare contro l'Appennino Volley. La squadra guidata da Paolo Pocai e Cesare Arinci è infatti quasi sicura del primo posto nel raggruppamento, guidato con 30 punti e 6 lunghezze di vantaggio su Buggiano (a cui però mancano due partite). Anche nell'ultimo turno le biancoblù hanno dato dimostrazione della propria forza, superando in trasferta il Volley Aglianese 3-0 (parziali: 19-25, 18-25, 27-29), squadra terza in classifica. Il match è stato affrontato con una mentalità vincente contro una formazione che fin qui aveva vinto tutte le gare tra le mura amiche. L'obiettivo delle termali era limitare il più possibile gli errori gratuiti e forzare un po' il gioco nei momenti favorevoli delle frazioni. Si è registrato un calo di tensione solo nel terzo set, quando le padrone di casa sono passate a condurre, ma Monsummano si è subito rifatta sotto lottando punto su punto e alla fine superando le avversarie al rush finale. Come score, da segnalare i 15 punti di Diletta Mazzoni, gli 11 di Edyes Pitrolo e gli 8 di Matilde Staccioli.

Lo stesso gruppo Under 16, formato da atlete nate negli anni 2002-2003, impegnato nel girone A del campionato di Prima Divisione, esce sconfitto 3-0 dal duro scontro con le più esperte giocatrici della Pallavolo Carmignano, squadra 4° in classifica. Le ragazze di Pocai e Arinci hanno comunque giocato alla pari con le pratesi, affrontate con la consapevolezza che tutte le avversarie possono essere messe in difficoltà variando con continuità la tipologia di attacco. “Si torna a casa senza set vinti e senza punti – dicono Pocai e Arinci – ma con la certezza che questo gruppo di ragazze sta consolidando, di partita in partita, le qualità necessarie per poter vincere anche questo tipo di gare”. Da segnalare le buone prestazioni di Edyes Pitrolo (14 punti) e di Vittoria Sabatini (7 punti), e l'uscita a metà primo set di Matilde Staccioli per un problema fisico.